4 Dicembre 2020

Non è più un sogno ma una realtà. La Stilese come da copione conquista l’ottava vittoria consecutiva su otto partite. È migliorata nel pressing, è brava nel possesso palla, gioca sempre a ritmi altissimi con una padronanza territoriale gestita da giocatori in grado di mettere in difficoltà le squadre. Bisogna avere giocatori che sappiano sbrogliare la matassa nei momenti più difficili e gli uomini di Caridi hanno tanto talento e fantasia e sotto rete sono precisi. Ha la migliore difesa e il migliore attacco. È stata una passeggiata contro la Bagnarese, gli ospiti erano fortemente rimaneggiati per tre assenza importanti e subisce la prima sconfitta stagionale. I gialloblù brindano all’ottavo centro e si godono questo momento magico costruito con tanta passione e sudore. È la migliore Stilese nella storia calcistica, mai era arrivata così in alto, nel 1975 ha vinto due campionati consecutivi per militare in Prima Categoria. Nonostante le difficoltà logistiche, la dirigenza con grande professionalità sta dirigendo la nave in acque tranquille e che daranno in futuro tante soddisfazioni. Parte forte la Stilese, al 10′ apre le danze l’argentino Martinez, spiana la strada Giuseppe Papaleo con una doppietta, e si va al riposo con tre prodezze, un passivo che lascia poche speranze alla Bagnarese di poter rimontare. Nella ripresa parte bene la Bagnarese, non è sufficiente per intimorire la Stilese che al 10′ chiude i conti con il fantasista Iorfida. Quattro reti da rimontare sono troppi, la reazione della Bagnarese è sterile. Il monologo gialloblù si chiude nel finale con un penalty realizzato dal capocannoniere Papaleo. Lui e l’argentino argentino Martinez guidano la classifica dei bomber con otto reti ciascuno.

Cesare Tassone

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.