ROMA: VERI “GUERRIERI” DI CALABRIA ALLA XVIII ED. DEL PREMIO INTERNAZIONALE BRONZI DI RIACE

102

“Premio Internazionale Bronzi di Riace giunto alla XVIII edizione”
Dedicato agli uomini e alle donne che hanno creduto e amato la propria Terra rendendosi utili alla comunità con la forza e la caparbietà di veri “Guerrieri”

 

I nuovi veri “Guerrieri” hanno ricevuto il loro meritato riconoscimento. E’ questo il ricco e importante evento che si è svolto ieri nella splendida cornice del Salone d’Onore del CONI dove l’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, con il Patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria della Camera di Commercio, del Comune di Reggio Calabria, e del Comitato Nazionale Italiano Fair Play, ha dato vita alla XVIII edizione del “Premio Internazionale Bronzi di Riace” ideato dal suo Presidente Giuseppe Tripodi. Alla presenza di numerose autorità politiche, religiose e militari, ieri 25 ottobre sono stati insigniti del prestigioso riconoscimento, che quest’anno ha avuto come Madrina Daniela Javarone, quelle personalità che, come fieri guerrieri, hanno combattuto per la crescita e lo sviluppo della Nazione distinguendosi, in Italia e nel mondo, per competenza e professionalità portando alto il nome della propria Terra come: Filippo Muzzi, imprenditore; il questore Giuseppe Cannizzaro; Maximilian Nisi, attore; Luca Nicolotti, revisore contabile e imprenditore; Marlene Loredana Filoni, giornalista; Nino Graziano Luca, giornalista, regista e autore radiotelevisivo; Giulio Tarro, ricercatore; Serenella Pesarin, magistrato; Maurizio Talarico, imprenditore; il Presidente di Telecom Repubblica di San Marino, Nicola Barone; Ines Di Lelio & Chiara Cuomo, ristoratrici in Roma; Luigi Carnevale, Dirigente di P.S. “Città del Vaticano”; il Generale di Corpo D’Armata Salvatore Carrara; Silvia  Lazzarino De Lorenzo, Politica Economica e Finanza ; Don Alfonso de Ceballos-Escalera y Contreras, Duca d’Ostuni e Marchese de La Floresta; Fabio Cassani Pironti, Conte di Giraldeli; Eugenia Calò, economia e banca; la Baronessa Concetta Lombardi Satriani di Portosalvo, imprenditrice turistica; il Principe Don Carlo Massimo, Cultore di Storia Patria; il Prefetto Fulvio Rocco De Marinis; la Principessa Maria Elettra Giovannelli Marconi, storica; la Principessa Donna Maria Pia Ruspoli, curatrice Dimore storiche familiari; Giuseppe Magdalone Conte dell’Arcavagata, attore; Maurizio Riccardi, direttore Agenzia Agrpress; il Generale Croce Rosa Italiana Gabriele Lupini; Michele Di Virgilio, imprenditore dell’industria grafica; Annalisa Chirico, editorialista de “Il Foglio”, l’artista Francesca Romana  de Tommaso; il Generale di Divisione M.O.V.M. Umberto Rocca; Paola Alcanterini (alla memoria) economista.

L’importante evento, presentato dalla giornalista Anna Taverniti, ha coinciso quest’anno con la celebrazione del 47° anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace, opere d’arte di indiscusso pregio ed inestimabile valore artistico, simbolo ed orgoglio del territorio reggino. L’idea trainante è stata proprio l’anniversario del ritrovamento dei Bronzi, pregiatissime statue in bronzo, meravigliosi guerrieri, pezzi unici al mondo rinvenute nel mar Ionio sulle coste Calabresi, divenute simbolo della città di Reggio Calabria, da dove il Premio nasce per poi diffondersi sul territorio, voluto fortemente dal Patron Giuseppe Tripodi che si è detto entusiasta per la perfetta riuscita della manifestazione, circostanza questa che riafferma la grande e importante considerazione che tale premio ricopre a livello nazionale e internazionale. Un grande successo accolto con entusiasmo anche dal Presidente Onorario del Premio Giuseppe Viceconte, il quale ha espresso la sua immensa soddisfazione per una manifestazione che negli anni ha insignito dell’importante riconoscimento quasi duecento “guerrieri”.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.