5 Dicembre 2020

Vortice di emozioni nel primo tempo con i goal di Esposito e Bruccino. I padroni di casa controllano il gioco ma non capitalizzano in azioni da goal

Stanno tutte nel primo tempo le gioie del goal al San Vito Marulla. Tra Cosenza e Chievo Verona finisce 1 a 1 e a decidere l’incontro sono il baby Salvatore Esposito per gli ospiti e Mirko Bruccini per i padroni di casa. Il Cosenza di Piero Braglia, domina l’incontro a centrocampo. La percentuale del possesso palla è tutta a tinte rossoblù ma Reviere e compagni non sono riusciti a capitalizzare le diverse sortite offensive in occasioni da goal. A nulla sono serviti gli ingressi in campo sul finire della ripresa di Litteri e Pierini. Sui piedi dell’esterno cosentino è però capitata all’80esimo la palla del possibile 2 a 1. Il numero sette però si è fatto murare in scivolata da Cesar che ha difeso in un solo colpo porta e risultato. Il Chievo porta a casa un punto che, considerato l’esiguo numero di tiri nello specchio della porta, sa di impresa. Per il livello di gioco espresso, il pareggio, rimane comunque il risultato che più di ogni altro non va stretto ad entrambe le squadre.
LA PARTITA Sono bastate meno di dieci giri di lancetta d’orologio al Chievo Verona per portarsi in vantaggio. Un fallo di Kanoutè su Luca Garritano (unico ex dell’incontro ndr) permette a Salvatore Esposito di avvicinarsi al limite dell’area di rigore. Il giocatore classe 2000 (il più giovane in campo ndr) calcia una palla imparabile per Perina e porta in vantaggio i suoi. Il Cosenza non demorde e si affaccia subito nei pressi della porta difesa da Semper. È Reviere che per poco su rimpallo rischia di pareggiare i conti. La palla finisce di poco a lato della porta. È la scintilla che fa scoccare la rabbia rossoblù. I padroni di casa, conquistano metro dopo metro e al 36esimo arriva anche il goal del pareggio. Il cross di Baez su calcio di punizione trova puntuale Bruccini. Il capitano mette a segno il terzo goal in due partite e ristabilisce la parità. Carretta prova a sfruttare il buon momento del Cosenza con un contropiede a pochi minuti dallo scadere della prima frazione di gioco ma Vaisanen stoppa la corsa dell’esterno cosentino. Il secondo tempo è sulla falsa riga degli ultimi minuti di gioco del primo tempo. Il Chievo al quarto minuto sciupa una buona occasione con Rodriguez che colpisce malamente una buona palla messa da Meggiorini. Al 20esimo della ripresa azione fotocopia del primo goal che però si conclude con il goal annullato per offside. Il Cosenza imbastisce azioni, ma il Chievo si difende, così Cesar stoppa il contropiede nato sull’asse Pierini-Litteri. Martedì squadre di nuovo in campo. Il Cosenza sarà in trasferta a Chiavari, dove affronterà la Virtus Entella. Ancora una calabrese ancora con il Chievo che affronterà in casa il Crotone.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.