SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE, L’ILLUMINAZIONE DIVENTA “SMART” A ROCCELLA JONICA

154

Scali: fondamentale utilizzare in modo razionale e senza sprechi le risorse energetiche

Nuovo e significativo step nel percorso di sostenibilità ambientale e riduzione dei consumi energetici intrapreso già da diversi anni dall’amministrazione comunale, da maggio scorso guidata dal sindaco Vittorio Zito.

Da qualche sera, infatti, sono in funzione le nuove luci a led telecontrollate che illuminano in maniera più suggestiva ma soprattutto in modo “più intelligente”, senza sprechi dal punto di vista energetico, la passeggiata, la pista ciclabile e la carreggiata del lungomare “Sisinio Zito”. La novità rappresenta il risultato del progetto redatto, secondo gli indirizzi politici dell’ente, dal responsabile dell’Ufficio tecnico comunale, ing. Lorenzo Surace, in attuazione di un bando sull’efficienza energetica e la mobilità sostenibile della Regione Calabria, finanziato con i fondi POR Calabria FESR 2014-2020 (azione 4.1.3. “Finanziamento delle reti di illuminazione pubblica dei comuni. Riduzione del fabbisogno energetico, innovazione tecnologica, interventi in ottica “smart cities”)a cui ha partecipato tempo addietro il Comune jonico. I lavori di rinnovamento tecnologico dell’impianto di pubblica illuminazione del lungomare, in corso di completamento, sono stati aggiudicati all’impresa DLD S.I. di Pizzo (VV) e hanno consentito di dotare i lampioni già esistenti di un sistema (un kit cosiddetto di retrofit a led) di implementazione delle luci più flessibile e funzionale in termini di migliore qualità di illuminazione, risparmio energetico e impatto ambientale.

Secondo quanto si è appreso dall’ing. Surace, tutti i lampioni del tratto di lungomare compreso tra la rotatoria alla periferia Sud – Ovest e l’area fitness (la zona più urbanizzata e vissuta dai cittadini, data la presenza di bar, ristoranti, lidi, area giochi, belvedere e waterfront con area concerti e manifestazioni) saranno dotati di un’ ulteriore funzione “smart” (intelligente), attraverso un sistema di telecontrollo e telegestione energetica della rete. Inoltre, riguardo agli interventi di evoluzione tecnologica per l’erogazione di servizi “orientati alle Smart Cities” previsti dal progetto, sono stati individuati dei punti strategici, all’interno dell’area che sarà servita dal Sistema di telecontrollo e telegestione, dove saranno installati una stazione di ricarica per veicoli elettrici e tre videocamere per la videosorveglianza.

Soddisfazione per il passaggio alla fase attuativa di «un progetto che innova e abbellisce in modo intelligente uno degli spazi urbani più caro ai cittadini e ai visitatori qual è il lungomare» dice l’assessore ai Lavori pubblici Francesco Scali che aggiunge: «Per un Comune come il nostro, da tempo conosciuto, e anche premiato, per la priorità data alla tutela dell’ambiente e allo sviluppo sostenibile, è fondamentale utilizzare in modo razionale e senza sprechi le risorse energetiche della comunità, in modo da ridurre anche in bilancio le spese di gestione degli impianti di illuminazione pubblica».

STEFANIA PARRONE (Gazzetta del Sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.