AGRICOLTURA E CONSORZI DI BONIFICA.CONVEGNO AD ANOIA ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE “LIBER…”

122

Per anni si e’ sostenuto che l’agricoltura fosse morta mentre tutti gli indicatori sociali andavano nella direzione opposta e cioe’ di un mondo che ha bisogno di produrre e di consumare prodotti della terra.Oggi c’e’ una riscoperta del mondo agricolo e i giovani si appropriano e rilanciano le aziende che furono dei loro nonni e dei loro padri ,inserendo elementi innovativi  come la green economy e il recupero delle produzioni tradizionali.

Ma quello che manca sono  politiche agricole adeguate e spesso gli strumenti di assistenza e di sostegno  a chi vuole fare agricoltura.Spesso gli accordi comunitari  non salvaguardano i prodotti locali come per l’olio di  oliva italiano e meridionale, che e’ minacciato  dall’invasione di un olio di scarsa qualita’ che arriva dai paesi del terzo mondo ed in particolare dalla Tunisia.

A tutto questo va aggiunto che si registra una scarsa azione degli Enti preposti al sostegno degli agricoltori,come per esempio i Consorzi di Bonifica,che ormai non  svolgono piu’  azioni di bonifica e di miglioramento  fondiario,ma addirittura, impongono il  pagamento di contributi dichiarati “illegittimi” dalla stessa Corte Costituzionale.

Di tutto questo si e’ parlato ad Anoia,nella sala del Consiglio Comunale alla presenza di un esperto del settore e cioe’ il commercialista Orlando Fazzolari Sindaco di Varapodio;con Angelo Sciotto promotore dell’iniziativa e con Aldo Polisena.

Presenti tanti cittadini e agricoltori i quali hanno denunciato,tra l’altro, l’assenza della Regione   Calabria ,nel sostegno alla loro attivita’ e hanno evidenziato come il “TRIBUTO” richiesto dai Consorzi di Bonifica, spesso e’ illegittimo in quanto non esiste  nessuna azione di questo Ente all’interno delle Campagne.

“Io ho iniziato una battaglia-ha sostenuto Orlando Fazzolari-alcuni anni fa contro i Consorzi di Bonifica, contestando la richiesta di pagamento  di contributi non dovuti ,avendo il supporto di diverse  sentenze  che oggi stanno facendo scuola,ma che i Consorzi fanno finta di ignorare.

Nel mio comune abbiamo attrezzato un Ufficio Legale e stiamo assistendo gli agricoltori in questa battaglia di legalita’ e di giustizia”.“Anche  noi faremo la nostra parte-ha affermato Angelo Sciotto-come Associazione “Liber…” diamo la nostra disponibilita’ a raccogliere i solleciti di pagamento inviati dai Consorzi agli agricoltori e sottoporli all’attenzione dell’ufficio Legale messo a disposizione del Comune di Varapodio.Pertanto invitiamo tutti coloro che volessero avere informazioni  sulla questione di recarsi all’associazione Socio-Culturale “Liber..”via Nazionale Anoia Superiore”.“Noi non siamo contro gli Enti che operano nel settore agricolo-ha sostenuto Aldo Polisena-ma vorremmo che i Consorzi di Bonifica realizzassero progetti concreti di sostegno e di aiuto agli agricoltori e ai produttori  della Piana e della Calabria, cosi’ come si faceva in passato e nel contempo evitassero di chiedere tributi non dovuti.”

Anoia 16 Novembre 2019              Aldo Polisena

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.