CALABRIA ALLAGATA, A REGGIO SEMBRAVA L’ACQUA ALTA

128

Problemi anche a Lamezia, decine di interventi vigili del fuoco

L’acqua alta non é soltanto a Venezia. Il fenomeno si può determinare anche in Calabria, com’é successo oggi. Solo che in questo caso, a provocare gli allagamenti abbondanti di strade, sottopassi, case, scantinati e negozi non é il mare ma l’acqua piovana, che a causa della mancata attuazione dei necessari interventi per il deflusso, come la manutenzione e lo sblocco di grate e tombini, si accumula, determinando condizioni di disagio e pericolo per la popolazione. A Reggio ma anche in altre località della Calabria, in particolare a Lamezia Terme, si sono vissuti momenti di paura oggi per le piogge abbondanti. I vigili del fuoco hanno dovuto rispondere a decine di richieste di soccorso soprattutto da parte di automobilisti rimasti bloccati con le loro vetture nelle strade allagate e di persone che abitano in locali a piano terra letteralmente sommersi dall’acqua. É quasi un miracolo che non ci siano state vittime o feriti, ma i disagi e le difficoltà sono stati notevoli. Ne sanno qualcosa i 15 passeggeri che viaggiavano sul treno regionale delle Ferrovie dello Stato partito da Lamezia Terme e diretto a Catanzaro che in tarda mattinata, nel territorio di Marcellinara, é rimasto bloccato all’uscita di una galleria a causa del consistente volume di acqua che aveva invaso i binari, rendendo impossibile il transito. Rfi (Rete ferroviaria italiana) ha dovuto predisporre l’invio sul posto di un altro treno sul quale i passeggeri che viaggiavano sul convoglio bloccato sono stati trasbordati. I prefetti di Catanzaro e Reggio Calabria, Francesca Ferrandino e Massimo Mariani, hanno costituito Unità di crisi che si sono riunite più volte nel corso della giornata per fare il punto della situazione. Il prefetto Ferrandino, in particolare, ha dovuto accertare che le condizioni di maltempo, ed i conseguenti disagi che ne sono derivati per la popolazione, potessero in qualche modo condizionare la regolarità delle operazioni elettorali a Lamezia Terme, dove oggi si é votato per il turno di ballottaggio per la scelta del nuovo sindaco. Stessa situazione anche per Isola Capo Rizzuto, nel Crotonese, dove le piogge, comunque, sono state meno intense. Turni elettorali importanti per due amministrazioni comunali che attendono l’elezione dei nuovi organi di gestione dopo il periodo di commissariamento a causa dello scioglimento per condizionamenti della criminalità organizzata. Sia a Lamezia che ad Isola Capo Rizzuto le operazioni di voto sono andate avanti, anche se l’affluenza ai seggi, proprio per le difficoltà legate al maltempo, é stata bassa. Le scuole a Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia resteranno chiuse domani, anche se l’allerta rossa proclamata per oggi in tutta la Calabria é stata declassata ad arancione. Non si vuole rischiare che possano subire conseguenze o disagi i tanti studenti e docenti che per raggiungere gli istituti sono costretti a viaggiare.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.