CARERI: CHIESA CHIUSA PER INFILTRAZIONI «NON ENTRA UN GOCCIA D’ACQUA»

218

Dopo la chiusura della chiesa di Santa Maria Assunta di Careri, dice la sua il “Comitato civico” guidato da Michela Germanò che sottolinea l’incredulità sulla chiusura di una chiesa «sicuramente brutta agli occhi di un purista, ma certamente non pericolosa e sicuramente in grado di svolgere ampiamente le sue funzioni».

Il Comitato chiede al prefetto di Reggio di venire a Careri, dopo le piogge e l’allerta meteo, e verificare «con i propri occhi che lì non entra un goccio d’acqua». Secondo il Comitato «la solerzia degli attuali amministratori è stata palesemente fatta oggetto di scherno se non di altro, forse da un non residente che avrebbe segnalato una situazione di pericolo all’interno della chiesa». Spiegando come appare strabico «che chi si è recato in chiesa entrando senza attendere la presenza del parroco, non si sia informato prima dei lavori di impermeabilizzazione che hanno interessato l’edificio in questione, scongiurando di fatto ogni infiltrazione pluviale, e non abbia chiesto come mai i muri interni risultassero in più punti privi di intonaco, rimosso proprio per evitare cadute».

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.