CONVIVENZA CAROLEA: UN CO-HOUSING SOCIALE A SETTINGIANO PER PERSONE CON FRAGILITÀ MENTALE

140

Dodici posti per abitare insieme e imparare l´ autonomia e la sostenibilità, condividere gli spazi e la vita.
Inaugurata oggi a Settingiano, comune dell´istmo dei due mari catanzarese, Convivenza Carolea. Il suo nome si deve alle piante di ulivo che vi sono intorno alla casa e l´opportunità per la sua nascita al progetto finanziato da Enel Cuore onlus nell’ambito della Call for ideas “Mettiamo su casa!”.
Un co-housing sociale per ospitare donne e uomini con disabilità mentale o con sofferenza psichica.

Insieme ad alcuni ospiti, agli operatori sociali e ai responsabili della struttura, a tagliare il nastro, tra gli ulivi secolari, Rossella Sirianni, responsabile per Enel Calabria degli affari istituzionali e sostenibilità: «In particolare -dice- rispetto al progetto Convivenza Carolea, promosso dall’Associazione Comunità Progetto Sud di Lamezia Terme, il sostegno di Enel Cuore è stato finalizzato all’acquisto e messa in opera di due microstrutture prefabbricate mobili, collocate su un terreno sito nel Comune di Settingiano e messo a disposizione dell’Associazione, da adibire ad housing sociale con spazi di vita privata e luoghi comuni per persone con disabilità mentale o disagio psichico. Inoltre il sostegno di Enel Cuore ha permesso l’attivazione di tirocini formativi a favore delle persone coinvolte nel progetto per offrire loro la possibilità di acquisire abilità lavorative in due settori produttivi di agricoltura sociale (trasformazione dei prodotti e attività di catering)».

Una dedica speciale ad Assunta Signorelli, psichiatra di fama, scomparsa due anni fa, che ha dedicato alla Comunità Progetto Sud, come volontaria, tempo e competenze, arriva da Don Giacomo Panizza, Presidente della Comunità Progetto Sud, che nel suo intervento, proprio partendo da una citazione della Signorelli «Se non potrà guarire, ce ne prederemo cura; se non comprenderemo il suo malessere, lo abbracceremo. La questione sta nel moltiplicare per tutti e tutte le opportunità di vivere bene! » mette sul tavolo questioni legate «All´imparare a vivere e condividere la quotidianità» – senza tralasciare di puntualizzare
«i pochi servizi per la psichiatria, in Calabria. Alla politica chiediamo che i comparti della sanità e dei servizi sociali siano collegati, perché – dice – in mezzo tra i servizi di psichiatria e la cura, c’è, anche per le persone sofferenti, la vita da vivere».

E conclude «Non introdurre soltanto parole ma esperienze che parlano. Opere che lascino il segno».

 

Presente, a sostenere e ad accogliere questo nuovo servizio, l´Amministrazione comunale di Settingiano, con il Sindaco Rodolfo Iozzo e Giuseppe Ferraina, delegato salute, a cui sono seguiti gli interventi di Rosina Manfredi, Direttore Centro di salute mentale di Lamezia Terme; Sergio Cuzzocrea, Medico Psichiatra della Comunità Progetto Sud,  Annunziata Coppedè, Presidente Fish Calabria.

 

Enel Cuore

 

Enel Cuore è la Onlus di Enel che dà vita a iniziative di solidarietà sociale a sostegno di coloro che vivono in condizioni svantaggiate, in particolare verso l’infanzia e la terza età, oltre che a favore di persone malate e disabili. Enel Cuore nasce nel 2003 per coordinare e gestire i fondi dell’azienda destinati alla beneficenza e alla solidarietà, nel rispetto dei valori espressi all’interno del suo Codice Etico. I contributi di Enel Cuore sostengono interventi mirati, che vanno direttamente a favore dei soggetti in difficoltà, nell’ambito di iniziative concrete e durature nel tempo.

Dalla sua costituzione, Enel Cuore ha sostenuto più di 800 progetti in Italia e all’estero, destinando circa 78,8 milioni di euro. Gli interventi realizzati hanno raggiunto ambiti diversi e complessi, all’interno di un percorso in cui ogni tappa è stabilita in base ai bisogni più emergenti e attuali: dalla povertà, alla salute e all’assistenza, all’educazione e allo sport.

 

Lamezia Terme (CZ), 7 novembre 2019

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.