ECCELLENZA | SCORRANO “IMBRIGLIA” FIGLIOMENI IL DERBY LOCRI-SAN LUCA IN PARITÀ

233
Gara vivace e combattuta, ma senza acuti. Al 90’ “rosso” Zampaglione
Una gara molto tattica con entrambe le difese abili a neutralizzare i reparti offensivi E i cambi non incidono
 

 Risultato ad occhiali al “Macrì” tra il Locri e la capolista San Luca al termine di un incontro combattuto e corretto, con folta rappresentanza di tifosi ospiti in gradinata. La capolista, grazie anche al passo falso della Reggiomed, mantiene, oltre all’imbattibilità, il primato in classifica. Il risultato può dirsi complessivamente giusto, con le due compagini ad affrontarsi a viso aperto, ma entrambe non molto incisive in zona d’attacco, tant’è che i due portieri non hanno corso particolari pericoli lungo l’intero arco dell’incontro.

Il San Luca, ben messo in campo da Tonino Figliomeni, ha confermato quanto di buono fatto vedere finora, dimostrando di valere la posizione in classifica; anche il Locri, dal canto suo, ha confermato di poter tranquillamente giocare alla pari con chiunque e quindi parimenti competere per il vertice della classifica.

La cronaca. Si parte con un destro di Infusino dopo un solo minuto e Callejo che para facile; al 3′ su angolo di Franzino a giro colpisce col destro l’ex Maviglia da distanza ravvicinata, ma il tiro è respinto, mentre al 7′ sugli sviluppi di una punizione di Libri tira dal limite Zampaglione e Callejo para in due tempi. Ancora un destro alto di Zampaglione al 20′ ed al 22′ è pure alto un sinistro di Grillo. Sfiora l’autogol l’altro ex Dascoli su cross di Zampaglione al 24′, poi lunghe trame a centrocampo e si arriva al 42′ con un sinistro di Lomartire parato da Franza.

Doppia sostituzione di Figliomeni nell’intervallo, con Criaco e Pitto al posto di Pelle e Grillo; alto un destro di Petrone al 9′, mentre al 17′ un pericoloso cross basso di Franzino è deviato in angolo da Scuteri, finalmente recuperato dopo una lunga assenza, mentre perdura l’indisponibilità di Le Piane. Alla mezz’ora Franza neutralizza un destro di Mammoliti da fuori area e lo stesso portiere devia in angolo, due minuti dopo, un sinistro di Arcuri. Al 35′ un bel destro di Infusino dal limite è deviato in angolo ed al 38′ un cross di Dodaro dalla bandierina crea una mischia nell’area piccola ospite, ma la difesa sventa alla fine il pericolo. La gara si chiude con un destro di Petrone deviato in angolo da Callejo al 41′, un sinistro di Dodaro al 42′ parato in tuffo ed un destro di Petrone alto allo scadere, con Zampaglione che subito dopo va fuori per un fallo da dietro nel cerchio di centrocampo e salterà quindi la prossima. Alla fine applausi per tutti dalle rispettive tifoserie.

Carmine Barbaro

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.