EMIGRATI, MAMMOLA HA IL TASSO PIÙ ALTO

452

Il paese di Mammola è risultato il Comune calabrese con il più alto numero di iscritti all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero ), che comprende anche i mammolesi di seconda e terza generazione mai nati ed emigrati dal piccolo centro jonico. Ciò nonostante, tanti giovani, nella percentuale statistica dei paesi del Sud Italia sono partiti per lavorare altrove. Lo rileva l’ultimo rapporto della Fondazione Migrantes, secondo cui ogni anno dalla nostra regione se ne vanno cinquemila calabresi, soprattutto giovani.

«Per noi rappresenta una grande risorsa – ha dichiarato il sindaco Stefano Raschellà – perché negli anni il Comune di Mammola ha voluto censire i suoi migranti residenti all’estero. Per noi significa mantenere vivi i rapporti con la nostra gente, soprattutto instaurare questi interscambi culturali con i tanti gemellaggi che noi da più decenni, da più sindaci, da più amministrazioni comunali abbiamo siglato, significa tenere un filo conduttore con la mammolesità che è sparsa in tutto il mondo».

Dunque, nell’intera regione il Comune con il più alto indice iscritto all’Aire (3.500 unità) è quello di Mammola, con 2,648 abitanti al 30 settembre scorso ed un corpo elettorale complessivo di 5.547 iscritti compresi i residenti all’estero e ciò giustifica il dato della bassa percentuale di votanti. All’ufficio anagrafe del Comune di Mammola si lavora a pieno regime per evadere le richieste di iscrizione all’Aire.

(fonte gazzetta del sud)

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.