MALTEMPO, L’ALLERTA DIVENTA ARANCIONE. ESONDAZIONE A FALERNA, A2 ALLAGATA

226

Previsto un miglioramento, ma in via precauzionale sono stati chiusi i plessi scolastici nei comuni di Reggio Calabria, Catanzaro, Vibo Valentia, Crotone e Lamezia Terme. Intanto si fa la conta de danni nei centri più colpiti. E nel Catanzarese l’acqua del torrente Valeo sta invadendo la sede autostradale, allagati anche molti sottopassi

L’allerta meteo è rimasta rossa fino alla mezzanotte di domenica, mentre per lunedì il messaggio di allertamento unificato diffuso dalla Protezione civile regionale e dall’Arpacal è passato al livello arancione su tutta la Calabria. La Calabria piegata dal maltempo fa la conta dei danni. Intanto sindaci e commissari prefettizi hanno preferito prendere precauzioni e hanno diramato un’ordinanza di chiusura delle scuole che rientrano nella competenza municipale in molti centri della regione. Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, città più colpita dal maltempo, ha disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Lo stesso ha fatto il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. «In Prefettura si è fatto il punto della situazione, che nella città di Catanzaro resta sotto controllo. L’amministrazione comunale, con la supervisione del sindaco Abramo – si legge in una nota diramata dal primo cittadino – ha provveduto ad attivare il Centro operativo comunale e a predisporre tutte le misure necessarie per monitorare l’evolversi dell’ondata di maltempo e scongiurare eventuali rischi per la sicurezza pubblica». Osservate speciali, le aree del territorio più esposte a rischio di dissesto idrogeologico, il lungomare e i sottopassi alla luce del superamento della soglia critica di precipitazioni registrato nel corso della tarda mattina di domenica. Scuole ed impianti sportivi del Catanzarese chiusi, così come nella vicina città di Lamezia Terme dove il commissario Rosario Fusaro ha emanato un’apposita ordinanza. Nonostante gli eventi piovosi siano stati più mitigati in provincia di Crotone, il vicesindaco della città pitagorica in continuità con i provvedimenti già assunti nelle scorse ore, «per la sicurezza degli alunni e per consentire lo svolgersi di ulteriori interventi di protezione civile in città ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado». Anche a Vibo Valentia il primo cittadino, Maria Limardo, con le stesse motivazioni dei suoi colleghi sindaco ha disposto la chiusura delle scuole.
TORRENTI ESONDATI E A2 ALLAGATA A FALERNA In queste ore la situazione resta comunque critica a Falerna, nel Catanzarese, dove alcuni torrenti sono in piena e altri sono esondati. Il Comune avvisa che sono in esondazione il Marevitano (al confine con Nocera Terinese) e il torrente Valeo (zona svincolo autostradale). A causa dell’esondazione del Valeo, da informazioni assunte dal Comune risulta che l’acqua sta invadendo la sede autostradale. Allagati molti sottopassi e in particolare il sottopasso Ferroviario SS18d in prossimità Hotel Eurolido, nel tratto compreso tra la statale 18 Tirrena inferiore e lo svincolo A2 di Falerna. Allagato anche il sottopasso Ferroviario di Falerna Marina tra statale 18 Tirrena Inferiore e strada provinciale 97 (tra la filiale Monte dei Paschi e Postazione 118). Il Comune di Falerna suggerisce di evitare di mettersi in viaggio o uscire di casa se non strettamente necessario.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.