MARIA ANTONIETTA ROSITANI È IN FASE DI GUARIGIONE, A BREVE DOVREBBE LASCIARE L’OSPEDALE DI BARI DOV’È RICOVERATA DAL 12 MARZO SCORSO

1117

Splendida notizia per Maria Antonietta Rositani nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: la 42enne bruciata viva il 12 marzo scorso a Reggio Calabria dall’ex marito Ciro Russo è stata intervistata questa mattina dall’inviata di Rai 1 per “Storie Italiane” Roberta Spinelli. Con voce flebile Maria Antonietta ha detto: “a livello fisico mi sento meglio, mi sento più forte e nello stesso tempo anche debole, devo metterci forza e coraggio nella riabilitazione. Il mio obiettivo ora è di tornare a casa dai miei figli“.

Durante il servizio, il dottore Giulio Maggio ha affermato che “Maria Antonietta sta molto meglio e stiamo già guardando oltre e valutando quando potrà andare a casa dai suoi figli. Maria Antonietta ha paura per quando dovrà tornare ad affrontare la sua vita reale, se vogliamo bene a Maria Antonietta, è necessario che ci sia qualcuno che continui a tutelarla“.

Il dott. Patrizio Cardone, un altro degli angeli che ha aiutato Maria Antonietta in questi mesi ha affermato che: “Maria Antonietta è molto forte, è in fase di guarigione e ci vorrà poco perchè vada via da qui, il peggio è passato e noi siamo tutti contenti”.

La grande paura di Maria Antonietta è sulla sua sicurezza: quando uscirà dall’ospedale chi la tutelerà, visto che responsabili del folle gesto che lei ha subito quel 12 marzo, ci sono ancora a piede libero 6 persone indagate per aver aiutato l’ex marito Ciro Russo? Quando quella mattina del 12 marzo scorso Ciro Russo è evaso dagli arresti domiciliari di Ercolano, sapeva che c’erano altre persone che lo sostenevano a Reggio Calabria.

strettoweb.com

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.