REGGIO CALABRIA, VIGILI DEL FUOCO E POLIZIOTTI FERITI DA ESPLOSIONE NELLA NOTTE. IL PREFETTO: “TRAGEDIA SFIORATA, POTEVANO MORIRE IN TANTI”

160

Grande paura questa notte a Reggio Calabria a causa di un incendio determinato da un corto circuito in un’attività commerciale adibita a macelleria in via Santa Lucia al Torrente: sul posto sono prontamente intervenuti Vigili del Fuoco e agenti della Polizia che però durante l’intervento sono stati investiti da una violenta esplosione. Gli agenti hanno temuto di vivere una nuova Alessandria anche se fortunatamente le conseguenze sono state meno gravi rispetto all’esplosione di Quargnento. Gli 11 feriti, tra Vigili del Fuoco e agenti della Polizia, hanno riportato ustioni e contusioni, più e meno gravi in base alla vicinanza alla saracinesca, ma nessuno è in pericolo di vita.

Questa mattina in Prefettura il Prefetto Mariani ha voluto incontrare i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia feriti per omaggiarli. Il dott. Mariani, visibilmente emozionato, ha dichiarato: “è un fatto emotivamente coinvolgente. Questi sono i nostri uomini pronti a rischiare la vita per fare il proprio dovere. E’ stata una situazione analoga a quella di Alessandria, in questo caso però le prime indagini non sembrano evidenziare situazioni proprio analoghe a quelle. Questa mattina mi sono recato in ospedale a trovare i feriti, per fortuna le condizioni non sono molto preoccupati anche se chiaramente hanno dei giorni di prognosi ma è andata bene“, conclude.

Reggio Calabria, l’esplosione della notte

In via santa Lucia al Torrente un incendio di natura accidentale determinato da un corto circuito, ha interessato un’attività commerciale adibita a macelleria. Sul posto sono intervenuti un’autobotte dei Vigili del Fuoco e gli equipaggi di 3 volanti della Polizia, per mettere in sicurezza la zona e procedere ad eventuali evacuazioni delle unità abitative. Durante le attività praticate dai Vigili del Fuoco per estinguere l’incendio che si stava propagando all’interno del locale, utilizzando un motodisco, si è verificata una deflagrazione, che ha investito sia gli stessi Vigili del Fuoco che i 6 operatori delle Volanti. Hanno riportato tutti ustioni e contusioni, più e meno gravi in base alla vicinanza alla saracinesca, ma nessuno è in pericolo di vita, e non vi sono feriti tra i residenti. I Vigili del Fuoco colpiti dall’esplosione, sono stati trasportati in Ospedale ma curati e già dimessi con delle prognosi che vanno da 5 a 20 giorni, gli stessi Vigili del Fioco in mattinata dovranno ripresentarsi in ospedale per ulteriori accertamenti.

Solidarietà on. Wanda Ferro (FDI) a vigili e poliziotti feriti a Reggio Calabria

“Esprimo la vicinanza mia e di Fratelli d’Italia ai quattro vigili del fuoco e ai sei agenti della Polizia di Stato rimasti feriti per l’esplosione di una bombola di gas, durante l’intervento di spegnimento di un incendio in una macelleria a Reggio Calabria. Auguro loro una pronta guarigione”. E’ quanto afferma il deputato di Fdi Wanda Ferro, componente della Commissione Difesa, che prosegue: “Per fortuna stavolta è stata evitata una più grave tragedia, ma l’episodio conferma quali gravi rischi affrontano ogni giorno le donne e gli uomini che prestano il proprio servizio nel comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso pubblico. Operatori che non esitano a mettere a rischio la propria vita per difendere ed aiutare i loro concittadini, e che spesso sono costretti ad operare con mezzi scarsi ed inadeguati, con turni massacranti a causa delle carenze di organico, senza condizioni adeguate a garantire la dignità e la sicurezza del lavoro. Credo che, oltre alle dichiarazioni di circostanza e ai buoni propositi, sia necessaria la giusta attenzione da parte del governo verso chi indossa la divisa, e ciò significa investire sul personale e sulle dotazioni, e soprattutto assicurare la massima tutela a chi con grandi sacrifici e assumendosi rischi enormi lavora ogni giorno per garantire la sicurezza dei cittadini”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.