SERIE D GIRONE I 2019-20: IL PUNTO SULLE CALABRESI DOPO L’11A GIORNATA

104

Due vittorie (Castrovillari e Cittanovese) e tre sconfitte (CoriglianoPalmese e Roccella). E’ questo il resoconto per le cinque compagini calabresi scese in campo domenica 10 novembre nell’11a giornata del massimo torneo dilettantistico nazionale.

Colpo grosso del Castrovillari in terra siciliana contro il F.C. Messina. 0-2 per i silani con una rete per tempo di La Ragione, gran controllo e pregevole sinistro da posizione defilata, e Gagliardi che, in piena zona cesarini, mette in cassaforte il primo successo esterno per i suoi. Prima vittoria dell’era Francesco Ferraro in casa cittanovese con i giallorossi che, senza andare quasi mai in affanno, hanno la meglio sul San Tommaso superato 3-1 grazie alle marcature di Lavilla, Silenzi e Tripicchio. Di Sabatino la rete della bandiera per gli avellinesi. Quarto capitombolo interno per il Corigliano che, dopo il provvisorio vantaggio di Talamo, si arrende all’A.C.R. Messina di Karel Zeman, subentrato all’esonerato Pasquale Randò, che, dopo aver ribaltato le sorti della gara con una doppietta di Crucitti, serve il poker con Orlando ed Esposito. Per i cosentini i numeri della profonda crisi sono testimoniati da due dati… un punto nelle ultime otto uscite e 25 reti subite dall’inizio della stagione che ne fanno la difesa più perforata dell’intero girone. Lacrime amare al Ninetto Muscolo dove lo sterile Roccella (sono appena 4 le reti messe a segno dagli ionici) cede l’intera posta al cinico Marsala che, dopo essere stato graziato da Pascuzzi in avvio di gara il cui tiro ha impattato sul palo, si impone con una rete di Maiorano alla mezz’ora della ripresa. Ennesima domenica deludente per la Palmese che, in casa del Marina di Ragusa, viene trafitta dall’ex di turno Mistretta giunto al settimo centro. L’attaccante dei ragusani, dopo aver fallito il calcio di rigore del possibile raddoppio, con Licastro (terzo tiro dal dischetto neutralizzato) lesto a respingere la fiacca conclusione, finisce anzitempo la gara venendo espulso. Stessa sorte per il difensore neroverde Della Guardia nella ripresa. Portiere dei ragusani praticamente inoperoso e Palmese che, nonostante la bontà del lavoro di Antonio Venuto, ha dimostrato ancora una volta evidenti e palesi limiti tecnici. L’ultimissimo posto in classifica, con soli 5 punti racimolati dopo undici giornate (con una media di 0,5 punti a partita), non può che esserne l’esatto specchio.

Questi, infine, i risultati maturati sugli altri campi:

Biancavilla – Acireale 1-1;

Licata – Troina 1-0;

Nola – Giugliano 0-1;

Palermo – Savoia 0-1 (per gli oplontini rete di Diakite al 76o).

A comandare la classifica, con 30 punti, c’è il… Palermo seguito dall’Acireale, dal Biancavilla e dal Troina con 21 punti. Per quanto riguarda le calabresi 18o e ultimo posto (con 5 punti) per la Palmese, 17o per il Roccella, 16o per il Corigliano, 13per la Cittanovese e 11per il Castrovillari.

Si ferma a dieci la sequenza di vittorie consecutive del Palermo dall’inizio della stagione che non gli permetterà di fare meglio del Thiene Valdagno arrivato a dodici nel 1998-99.

RCSPORT

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.