SERIE D | IL ROCCELLA TROVA DUE ACUTI. IL SAN TOMMASO SI ARRENDE

104

Leveque indirizza la gara, Leonardi raddoppia

 La vittoria mancava da un mese. E fuori casa non era mai arrivata in campionato. Il Roccella di Galati, ieri pomeriggio, ha infranto questi due tabù, espugnando il campo del San Tommaso, aggiudicandosi così uno scontro salvezza dall’importante capitale. Un 2-0 in trasferta meritato per i calabresi che salgono a quota 9 punti in classifica e scavalcano proprio gli avversari di giornata. Gli avellinesi sono scivolati in quart’ultima posizione.

Il Roccella, reduce dalla brutta sconfitta casalinga contro il Marsala, è partito col piglio giusto, di chi vuole prendersi il riscatto sul campo. La squadra di Galati si è fatta subito preferire rispetto ai locali irpini dal punto di vista del palleggio e dopo appena quattro giri di lancette è passata in vantaggio: la punizione da circa 35 metri, da posizione defilata, di Leveque non viene toccata da nessun compagno o avversario e si infila alle spalle di Pezzella.

Subito avanti di un gol, il Roccella gestisce bene la situazione controllando un San Tommaso gelato dal colpo subito. I padroni di casa non riescono a reagire, anzi si innervosiscono e al 21′ restano addirittura in dieci uomini per l’espulsione del jolly Colarusso (doppia ammonizione).

Il Roccella avrebbe voluto subito approfittare dell’uomo in più, ma non è riuscito a raddoppiare con Leveque, sfortunato nel colpire male sottomisura prima dell’intervallo. Il San Tommaso si è reso pericoloso solo con Tedesco, da calcio piazzato, ma nella ripresa ha quasi trovato il pareggio, con un bel tiro di Samake che si è infranto contro il palo, e poi con una conclusione di Gambuzza sventata da Scuffia.

Il Roccella non si è fatto intimorire, ha avanzato il suo baricentro e sciupato da buonissima posizione il possibile raddoppio con Gomes (bravo Pezzella), prima di colpire una traversa con Malerba.

Il raddoppio è maturato poco dopo, alla mezz’ora, con Leonardi che ha finalizzato una rapida ripartenza.

Domenico Russo

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.