Dom. Mag 16th, 2021

Locride Ambiente si è impegnata a erogare agli operai gli arretrati e i commissari di Siderno a saldare le spettanze dovute all’azienda

Si è concluso positivamente l’incontro che ha avuto luogo in municipio a Siderno sulla vertenza dei lavoratori di Locride Ambiente. Grazie a precisi impegni presi dalla presidente della Commissione straordinaria Maria Stefania Caracciolo la situazione si è sbloccata. In sintesi, la viceprefetto Caracciolo si è impegnata a pagare subito le quote di Locride Ambiente cosa che potrà permettere – questo è l’impegno della Società – di pagare subito una mensilità sia ai lavoratori di Siderno sia a quelli degli altri Comuni morosi.

La presidente della commissione sidernese ha anche garantito che entro la prima decade di dicembre provvederà a un ulteriore versamento che consentirà a Locride Ambiente di adempiere ad altri pagamenti in attesa anche che gli altri Comuni morosi provvedano ad effettuare, a loro volta, i pagamenti arretrati all’azienda che cura la raccolta dei rifiuti.

A questo proposito c’è stato anche l’impegno della presidente dell’Assemblea dei Comuni, Caterina Belcastro, sindaco di Cauolinia, che si attiverà per convocare una riunione dei primi cittadini per mettere fuoco il problema invitando in particolare i colleghi dei Comuni di Grotteria, Monasterace e Marina di Gioiosa che sono tra quelli maggiormente indebitati, a versare quanto dovuto.

All’incontro ha preso parte anche il presidente di Locride Ambiente, Gianni Gerace che ha confermato il suo impegno a pagare una prima mensilità ( a tutti i dipendenti) entro una decina di giorni, un’altra mensilità a metà dicembre e ove possibile anche una quota parte di una terza mensilità.

Gli impegni di Locride Ambiente e della dott.ssa Caracciolo hanno soddisfatto anche il responsabile provinciale Cobas, Nazzareno Piperno presente all’incontro unitamente a una folta delegazione di lavoratori e ai rappresentanti delle forze dell’ordine. Con la dott.ssa Caracciolo per l’Amministrazione comunale sidernese era presente anche l’ing. Pietro Fazzari, responsabile del settore urbanistico.

C’è anche da aggiungere che la presidente Caracciolo, sulla base di una precedente richiesta fatta dai dipendenti era anche pronta ad esercitare il “potere sostitutivo” ovvero ove necessario pagare direttamente i dipendenti di Locride Ambiente, ma poi sulla base dei risultati dell’incontro, ha evitato di adottare tale decisione nella consapevolezza, anche, che visti i tempi tecnici necessari, la soluzione avrebbe provocato una notevole perdita di tempo .

Al termine della riunione gli animi sono sembrati decisamente piu’ distesi e se, ovviamente, gli impegni saranno mantenuti i dipendenti di Locride Ambiente potranno passare un Buon Natale.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.