STRADELLA DISSESTATA CENTRO DI RECUPERO NEUROLOGICO DI LOCRI. DENUNCIA SITUAZIONE E APPELLO AL SINDACO DI LOCRI.

303

LA DISPERAZIONE CHE PORTA IL DISSESTO STRADALE CHE DA MESI E ANNI CARATTERIZZA IN MODO INGENEROSO IL PERCORSO VERSO I DISABILI DEL CENTRO DI RECUPERO NEUROLOGICO DI LOCRI  NON E’ PIU’ TOLLERABILE, OGGI ABBIAMO FATTO UN SOPRALLUOGO E PER CORRETTEZZA E RISPETTO PERSONALE ED ISTITUZIONALE ABBIAMO INVITATO ANCHE L’AMMISTRAZIONE COMUNALE DI LOCRI A PRESENZIARE, MA SENZA ESITO.

OLTRE AL DISSESTO STRADALE E’ CENSURABILE ANCHE  IL PROFILO AMBIENTALE, CHE RISULTA DETURPATO DA RIFIUTI ANCHE IMPORTANTI LUNGO LA STRADELLA DI QUESTA VITALE  STRUTTURA SANITARIA.

LA STRADELLA E’ DIVENTATA STRETTISSIMA, GLI ARBUSTI RIGANO LE MACCHINE, L’AMBULANZA DIFFICILMENTE TRANSITA. CRATERI E DISLIVELLI LUNGO TUTTO IL PERCORSO, DI PEGGIO NON SI POTREBBE RAPPRESENTARE LA STRUTTURA DEDICATA AI DISABILI, CHE DENTRO E’ BELLISSIMA E FUNZIONA ALLA PERFEZIONE, GRAZIE AI MEDICI E AGLI OPERATORI SANITARI.

EPPURE NON CI VOGLIO MOLTE ENERGIE PER SISTEMARLA.

LA COSA PIU’ POSITIVA, MA PIU’ “GRAVE” ALLO STESSO TEMPO E’ CHE AL POSTO DEL COMUNE CI HA PENSATO L’UFFICIO TECNICO DELL’ASP  LIVELLANDO CON IL CEMENTO LA PARTE PROPRIO DAVANTI AL CANCELLO CHE ERA COMPLETAMENTE INTRANSITABILE.

MENTRE IL COMUNE -CHE DA MESI E MESI , MA ANCHE NEGLI ANNI PRECEDENTI- HA ASSICURATO L’INTERVENTO, E’ RIMASTO ED E’ CON LE MANI IN MANO.

IL GRAVE E’ CHE LA SISTEMAZIONE ERA STATA INVOCATA ANCHE DAI DISABILI, OLTRE CHE DAGLI OPERATORI E DAL GRUPPO DI ASSOCIAZIONI CHE SI SONO UNITE PER AIUTARE E SOSTENERE IL DISABILI ED IL CENTRO (UNITALSI LOCRIDE, COMMATRE, ADDA, AUSER ED ALTRE COLLEGATE).  ALLA RICHIESTA DI SISTEMAZIONE GLI AMMINISTRATORI HANNO DATO ASSICURAZIONI ANCHE DAVANTI AI DISABILI.

NOI APPREZZIAMO E CONDIVIDIAMO SINDACO E VICE SINDACO CHE SI BATTONO STRENUAMENTE PER LA SANITA’ DELLA LOCRIDE, MA PROPRIO ANCHE PER QUESTO CI MERAVIGLIA PARECCHIO CHE NON RIESCONO A SISTEMARE QUESTA STRADELLA DI PROPRIETA’ COMUNALE.

C’E’ DA DIRE PURE CHE OLTRE ALLA QUESTIONE TRANSITABILITA’ – DICIAMOCELO FRANCAMENTE- IL COMPORTAMENTO IN ATTO DELL’AMMINISTRAZIONE  -TOTALE SILENZIO E MANCATO INTERVENTO- NON RISPETTA PER NIENTE LA DISABILITA’ E GLI ESSERI UMANI CHE VIVONO IN QUELLA STRUTTURA.

DIGNITA’, ETICITA’,RISPETTO, CIVILTA’ DICONO CHE QUELLA STRADA VA FATTA AL PIU’ PRESTO, IN QUESTO SENSO RINNOVIAMO UN CALOROSO APPELLO SIA AL SINDACO GIOVANNI CALABRESE CHE AL VICE SINDACO  RAFFAELE SAINATO.

Vincenzo Logozzo

Referente Gruppo Associazioni Pro Disabili Centro di Recupero Neurologico di Locri Locri, giovedì 28 novembre 2019

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.