AL VIA IL PERCORSO DI OPEN COESIONE AL LICEO ZALEUCO DI LOCRI

150

Quando un’esperienza è ben consolidata da anni, difficilmente viene meno ed è così che anche quest’anno il liceo scientifico Zaleuco di Locri scende in campo per la settima edizione di ASOC ( A Scuola di Open Coesione con un team ben nutrito e ben strutturato, pronto alla sfida nell’ambito delle politiche sociali.. Il nostro gruppo è formato dalla classe 4 C al completo e due ragazze della classe 4 B, 25 ragazzi che hanno deciso di intraprendere un percorso di monitoraggio civico che, siamo convinti, ci porterà molto lontano. Il nostro lavoro tratterà di un progetto riguardante la casa – salute di Siderno, per la quale sono stati finanziati parecchi milioni di euro, ma a tutt’oggi non risulta speso niente di quei finanziamenti. Chiaramente in questo viaggio, oltre al team centrale di ASOC che ci seguirà da Roma, saremo supportati dai tutor scolastici, prof.ssa Totino Luisa e prof.ssa Canturi Giulia; dall’Associazione “Eurokom” di Gioiosa Jonica nella persona della dott.ssa Sandra Tuzza e della dott.ssa Loredana Panetta, ma anche di validi collaboratori come Raffaella Rinaldis e Niccolò Palermo. Andremo a toccare un argomento molto discusso e controverso e attuale nel nostro territorio: la sanità. Ed è proprio partendo da tante situazioni, non proprio positive, che hanno visto al centro di esse cittadini che non hanno avuto un’adeguata assistenza sanitaria, che ci siamo attivati affinché si possa giungere ad una soluzione al servizio della collettività. Il primo step, molto dinamico e divertente, ci ha condotti a costituirci come team, dandoci un nome e un logo. La scelta è caduta su IGEA2.0 con l’immagine della dea della salute a rappresentarci. Secondo noi utilizzare un personaggio mitologico per una tematica attuale potrebbe essere un controsenso invece, tenere i piedi ben piantati nelle nostre radici storico – culturali della nostra terra, ci rafforza nel nostro intervento sociale a beneficio della sicurezza sanitaria, rendendo efficiente una struttura che aspetta solo di diventare centro di primo soccorso e questo porterebbe ad aumentare anche l’inclusione sociale e occupazionale. Per fare questo, intraprenderemo uno studio approfondito dei dati che ricaveremo dal sito governativo di Open Coesione ma anche dal portale ISTAT, e dall’incontro con la dott.ssa Laganà, tecnico Istat, che ci guiderà nel mondo dei metadati, macrodati e microdati, utili alla nostra ricerca. Non solo, utilizzeremo al meglio tutti i format di comunicazione, dalla stampa, alla radio, alla televisione, senza escludere il mezzo mediatico per eccellenza: i social. Li useremo come mezzi di sensibilizzazione diretta ed efficace, non certo per pubblicizzare noi stessi, ma come mediazione dialogico – visiva che possa mettere in moto, il più velocemente possibile, la macchina burocratica, per troppo tempo ferma sulla casa – salute di Siderno. Siamo convinti che se l’iniziativa parte dalle nuove generazioni avrà, sicuramente, un impatto maggiore sui responsabili amministrativi, locali e regionali, dando esempio di cittadinanza attiva e responsabile che possa non solo incidere sul miglioramento collettivo ma anche infondere amore nella propria terra, senza cercare realizzazioni in paesi stranieri. Coesione, per noi, in fondo significa unire le forze tra amministrazioni che governano e i cittadini, governati, in una collaborazione chiara e trasparente all’insegna di un confronto edificante che porti ad una tenore di vita più sostenibile e qualificante, per riuscire, finalmente a vivere nella nostra terra a testa alta, una terra capace di competere a livello sia regionale, sia nazionale che europeo, se poi questo avviene attraverso l’interesse per il settore sanitario, ben venga. Noi del team IGEA2.0 abbiamo grandi aspettative e ce la metteremo tutta, affinché tutto ciò che ci siamo proposti venga realizzato, ci aspettiamo che tanti ci seguano in questa impresa per il bene del nostro ambiente e di tutta la collettività. “Non si possono separare i problemi sociali da quelli sanitari” (Arthur Kleinman)

                                                                   IL Team IGEA2.0

                                                                Prof.ssa Totino Luisa              

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.