ECCEZIONALE ONDATA DI MALTEMPO IN CALABRIA: MAREGGIATE E VENTO FORTE, DANNEGGIATI IMPIANTI E INFRASTRUTTURA FERROVIARIA

275

Circolazione ferroviaria rallentata – con ritardi fino a 50’ – lungo la Direttrice Tirrenica, fra Reggio Calabria e Lamezia Terme, a causa dell’eccezionale ondata di maltempo che sta interessando la Calabria.
Le forti mareggiate hanno danneggiato impianti e infrastruttura ferroviaria in più punti, fra Cannitello e Bagnara, Rosarno e Mileto, Mileto e Vibo Pizzo e nella stazione di Gioia Tauro.
Riprogrammato – con riduzioni nell’offerta di trasporto – il servizio ferroviario da Reggio Calabria a Rosarno, in attesa dell’evolversi delle condizioni meteo.
I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) sono al lavoro per verificare le condizioni dell’infrastruttura e ripristinare le normali condizioni di circolazione.

Danni per il maltempo anche a Catanzaro: nella frazione Piterà una frana ha isolato 2 famiglie durante la notte.
Molti i danni anche nel quartiere Lido con tetti scoperchiati o danneggiati e auto in sosta colpite dai detriti. Numerose le segnalazioni per smottamenti e pali della pubblica illuminazione abbattuti in tutto l’hinterland.
Disagi alla circolazione a Simeri Crichi (CZ), con diverse interruzioni della SP13 per la caduta di alberi. Medesima situazione nella zona di Caraffa, Gimigliano e Sellia. Allagamenti registrati sulla SS106.

Molti i danni registrati anche nelle province di Cosenza e Vibo Valentia.
A Pizzo il mare ha travolto, con onde alte anche fino a 6 metri, la parte terminale del caratteristico molo.
Segnalati molti allagamenti, frane e alberi abbattuti dal vento.
Situazione critica anche nel Cosentino: le zone più colpite risultano essere quelle dei centri di Rende, Rogliano e Corigliano Rossano.

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.