EFFRAZIONE KLAUS DAVI: ARCUDI, ‘PER ENTRARE NEL CORTILE HANNO SEGATO IL LUCCHETTO’

65

«Per entrare nel cortile hanno sicuramente segato o staccato in qualche modo il lucchetto che avevo apposto e poi sono entrati». A dichiararlo è Marcello Arcudi, proprietario della casa in cui è subentrato come inquilino il massmediologo Klaus Davi. «L’avevo fissato io personalmente e posso confermare che c’era al 100%», sottolinea Arcudi. Ieri, però, Klaus Davi (sopraggiunto a Reggio domenica mattina dopo aver ricevuto una chiamata di un funzionario Digos sabato pomeriggio, quando ancora si trovava a Milano) per terra non l’ha rinvenuto da nessuna parte. Nel cortile ieri pomeriggio la scientifica e Davi hanno trovato un po’ di disordine, i sacchi della legna aperti. Il noto giornalista italo-svizzero non è al momento in grado di dire se manchi qualcosa dal cortile. Intanto, questa mattina è stato sostituito il vetro colpito da un masso il 15 novembre scorso. «Speriamo che almeno questo resista alle folate del vento», ha commentato ironico Klaus.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.