«IL CANDIDATO? SONO IO…». INIZIANO CON UNA BATTUTA LE REGIONALI DI SALVINI

230

Il leader della Lega a Catanzaro per inaugurare la nuova sede regionale del partito. «Qui per il cambiamento. La nostra lista sarà composta per metà di autentiche novità. Il nome non mi toglie il sonno. Voli di Stato? Mai presi per andare in vacanza»

«Siamo qui per il cambiamento». Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, inaugurando la nuova sede regionale calabra della Lega, in una moderna palazzina di Catanzaro.
Salvini, arrivato in anticipo, terrà a breve una conferenza stampa. Ad accogliere il leader della Lega, oltre centro militanti, presenti tra gli altri il coordinatore regionale Cristian Invernizzi e il deputato Domenico Furgiuele. A una domanda su quale sarà il candidato del centrodestra alle Regionali, l’ex ministro ha risposto con una battuta: «Sono io…». Poi ha “approfondito”: «Chiunque sarà il candidato vinciamo e porteremo il centrodestra alla guida della Calabria. Il nome arriverà a breve, non mi toglie il sonno, voglio che esprima il cambiamento, se è uomo, donna, di Catanzaro o Cosenza poco ci importa, la nostra lista sarà per metà composta di autentiche novità».
«Potete chiedere il nome del candidato fino allo sfinimento, non lo farò – ha detto ancora –. Le priorità sono altre: infrastrutture, sanità, immigrazione per evitare la fuga calabresi». Nessun «giudizio personale su Mario Occhiuto», il cui nome era stato proposto da Forza Italia per poi incontrare il veto della Lega, «noi porteremo nuova energia, aspettiamo che gli alleati facciano un nome. E sono orgoglioso per il fatto che la Lega per la prima volta sarà nel consiglio regionale della Calabria». «Per il candidato in Calabria utilizzeremo il telefono. O le riunioni le facciamo in aereo, ma poi mi indagano, oppure a telefono che è più facile», ha proseguito Salvini.

«VOLI DI STATO NON PER ANDARE IN VACANZA» Un passaggio Salvini lo ha dedicato anche all’inchiesta, che lo vede coinvolto, sul presunto utilizzo improprio dei voli di Stato: «Leggo che sono inquisito. Ma tutti i miei voli di Stato erano per motivi di Stato, da ministro del’Interno, per inaugurare caserme. Mai fatto voli di Stato per andare in vacanza, quello lo fanno altri».

SERVIZIO DI ROSY URSO
Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.