LOCRI: SICUREZZA E TRASPARENZA, QUESTE SCONOSCIUTE / COMUNICATO MOVIMENTO SCELTO LOCRI SU EVENTO LOCRI ON ICE

237

Nella nostra città pare sia diventato ormai normale soprassedere ad ogni comune pratica di buon senso oltre che di semplice legalità e di corretta e trasparente amministrazione. Ne abbiamo avuto ancora una volta, osservando la superficialità con cui l’amministrazione Calabrese organizza (o lascia organizzare) l’evento pubblico denominato “Locri on Ice”. Lo scorso anno i consiglieri di opposizione, hanno presentato una richiesta di accesso agli atti, una semplicissima azione di controllo con l’obiettivo di meglio comprendere l’iter organizzativo ed offrire dei suggerimenti per tutelare sia la sicurezza dei giovani frequentatori dell’evento che il resto dei cittadini locresi. Al Sindaco ed alla Giunta é stato specificatamente chiesto di conoscere il nominativo del soggetto che paga la fornitura di energia elettrica e di quella idrica a servizio di tutte le installazioni presenti sulla pubblica piazza; se le strutture allocate sono state concesse a terzi a titolo a gratuito o dietro versamento di corrispettivo, ed in questo caso quale sia l’importo di tale corrispettivo e chi incassa le somme; se esiste una polizza assicurativa per i rischi a terzi; la scia sanitaria per l’esercizio delle attività di somministrazione alimenti e bevande; il bando predisposto dall’ente per l’assegnazione e concessione degli spazi di vendita/esposizione; il verbale rilasciato della commissione pubblici spettacoli previsto dal TULPS; la documentazione di impatto acustico considerato che, con ordinanza del sindaco, viene per oltre venti giorni permessa la deroga alle emissioni sonore notturne; le relazioni di servizio dei vigili urbani che hanno effettuato servizio straordinario con eventuali risultanze di controlli e verifiche della sussistenza dei requisiti; le modalità di smaltimento delle acque reflue e la relativa concessione di scarico; l’elenco delle ditte commerciali e il nominativo del preposto alla vendita; il parere dei vigili del fuoco previsto dalla normativa di settore. Nella risposta formale, a firma del sindaco Giovanni Calabrese pervenuta il 7 febbraio 2019, però è stato consegnato uno solo dei documenti di cui era stata fatta richiesta, una semplice lettera ad un privato, rappresentante di una associazione cittadina denominata “Locri eventi” (nota n. 24791/2018), tramite la quale si autorizzava la manifestazione, con il solo patrocinio morale dell’ente. Dunque, si apprende che non c’è nessun atto deliberativo che, come previsto dalla legge, norma e regola l’evento al fine di tutelare l’interesse pubblico. Per il resto il Sindaco scrive che “si trova impossibilitato ad evadere le ulteriori richieste in quanto agli atti d’ufficio NON ESISTONO tali documenti”. Il fatto è molto grave poiché si tratta di documenti fondamentali per garantire che la manifestazione si svolga nella massima sicurezza e nella piena trasparenza e, con nostro grande stupore, dalla risposta del sindaco pare emergere che nessun adempimento è stato eseguito! Ci chiediamo con quale leggerezza e irresponsabilità ci si possa rivolgere alla popolazione, in particolare ai giovani ed ai giovanissimi della Locride, pur essendo consapevoli di tali carenze, cosi come ci chiediamo come si possa mettere in discussione l’alto valore del simbolo del nostro Comune, concedendo il patrocinio morale, senza alcuna garanzia di sicurezza e legalità per chiunque frequenti la pur apprezzabile manifestazione. 2 Sulle questioni di merito, l’unica risposta ottenuta, invece, é stata la certificazione che, mentre ci sono delle attività commerciali private che offrono servizi a pagamento durante lo svolgersi degli eventi, a farsi carico delle spese vive della manifestazione sono le casse comunali. La cosa non ci consola perché, se a pagare per Locri on Ice sono i cittadini locresi che vivono in un comune in dissesto finanziario, gli stessi dovrebbero poter godere della massima trasparenza sui fatti e sugli atti della manifestazione oltre che sulle conseguenze della stessa, la più evidente delle quali è l’impatto acustico nelle ore notturne. Locri on ice è un appuntamento diventato per molti atteso e popolare, giunto alla sua settima edizione che impiega notevoli risorse finanziarie e strumentali, e per tanto non comprendiamo perché non venga seguito il corretto iter amministrativo, osservando le regole e le procedure amministrative. Un’amministrazione comunale ha il compito primario di essere da esempio per i suoi cittadini, il messaggio che ci aspettiamo venga veicolato, soprattutto alle nostre latitudini, è che anche la più scontata delle norme debba essere rispettata e che ogni cosa debba svolgersi nella completa trasparenza. Per questo, i consiglieri del movimento hanno protocollato il 12 dicembre (prot.30226), una nuova istanza in cui pongono le medesime richieste di un anno fa, con la speranza che la risposta sia questa volta differente, in nome della legalità, della trasparenza e del buon senso che stanno alla base del vivere comune e nel rispetto di tutti. Infine, ci permettiamo di sollecitare questa maggioranza consiliare ad un minimo impegno per le decorazioni natalizie della città. Il calore di questa festa passa anche dall’accoglienza offerta ai cittadini ed ai visitatori in queste settimane. La nostra piazza principale è occupata da un enorme capannone bianco che nasconde l’allestimento interno, tolte le apprezzabili iniziative delle singole attività commerciali private non esistono luminarie natalizie lungo le vie e la scelta di appendere delle piante ai lampioni del corso principale si è immediatamente rivelata in tutta la sua inadeguatezza. Non un presepe, non un albero di Natale, non una sola luminaria per ricordare ai tutti noi che oltre alla dance ed ai cocktail sotto il tendone, esiste un Natale fatto di tradizioni e di simboli irrinunciabili. Siamo entusiasti del ruolo che Locri ha durante le feste natalizie per l’offerta di svago, ma non possiamo non dirci che rimane un’iniziativa commerciale, la realizzazione della quale non dovrebbe fagocitare le altrettanto importanti attese tradizionali. Siamo ancora in tempo a porre rimedio, offrendo anche ai locresi un poco di atmosfera natalizia. Coordinamento Movimento Politico Scelgo Locri

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO
Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.