‘NDRANGHETA: PD, PENSIERO BOSSIO NON RAPPRESENTA PARTITO

98

“Il pensiero della Bruno Bossio non rappresenta quello della comunità del Partito Democratico della Calabria. Ringraziamo Gratteri per il lavoro svolto e per aver inflitto alla ‘ndrangheta un duro colpo”. Lo affermano, in una nota congiunta, il commissario regionale del Pd della Calabria Stefano Graziano e il responsabile Mezzogiorno della segreteria nazionale Nicola Oddati. Commentando l’operazione Rinascita-Scott contro le cosche del vibonese, la deputata Pd Enza Bruno Bossio, moglie di Nicola Adamo, l’ex consigliere regionale del Pd della Calabria sottoposto al divieto di dimora in Calabria con l’accusa di traffico di influenze nella stessa inchiesta, in un post sulla sua pagina facebook, ieri aveva scritto, tra l’altro: “Gratteri arresta metà Calabria. È GIUSTIZIA? No è solo uno SHOW! Colpire mille per non colpire nessuno. Anzi si. Colpire la possibilità di Oliverio di ricandidarsi”. “I calabresi onesti e perbene – affermano Graziano e Oddati – gli sono grati e ci auguriamo che siano in tanti a raccogliere il suo appello ad occupare gli spazi che l’inchiesta a liberato. Ridurre migliaia di ore di lavoro, migliaia di pagine di una inchiesta ad un tentativo di bloccare Oliverio è offensivo nei confronti di chi ha lavorato alle indagini e di chi ha subito le imposizioni della malavita e perfino nei confronti dello stesso Oliverio”. “Il Pd – concludono – già da mesi lavora per una Calabria nuova e libera. Ora con Pippo Callipo vogliamo costruire, insieme, una stagione di sviluppo e crescita. Chi vuole sbarrare la strada alla Lega e rompere i legami tra politica e criminalità, sbarrare la strada alla ndrangheta, ha una possibilità”.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.