PIETRO SERGI: LETTERA APERTA AI MIEI COMPAESANI NATILESI

348

Come ormai saprete, sono candidato a consigliere regionale con la lista “Tesoro Calabria” per Carlo Tansi Presidente. La mia esperienza politica è maturata per lo più in Emilia Romagna, dove le cose vanno abbastanza bene, e lì mi sono formato politicamente, dunque, ed è quello il modello che ho in testa: concreto, che bada alla collettività e non ai particolarismi, che pensa che io posso stare meglio se anche chi è vicino a me sta bene, che guarda oltre il recinto del proprio naso, del proprio orto e che non fa Politica citofonando, magari di notte, ad ogni porta. Questo modo di far Politica la lascio agli altri, io la faccio occupandomi, come avrete potuto leggere sui siti di informazione, di viabilità disastrata, di problemi idrici, di scuole infestate, di problemi degli allevatori le quali greggi subiscono attacchi dai lupi senza che vengano in alcun modo risarciti, di mancanza di lavoro per i giovani e di tutto ciò che riguarda la mia Regione. Mi sono occupato dell’esproprio di Democrazia attuato contro i cittadini delle periferie dalla riforma che ha abolito le province, per il quale ho scritto qualche settimana fa. Mi sono occupato di Sanità, quella Sanità Commissariata da anni che ci mette nelle condizioni di dover emigrare, oltre che per lavoro, per curarci con un giro degno di una commedia tragicomica. Giorni fa ero in giro col Camper di Carlo Tansi a Locri e siamo passati da un carrozziere a sistemare un piccolo problema alla chiusura del cofano del Camper e ci siamo messi a parlare. Questo signore, molto bravo tra l’altro nel suo mestiere, ci raccontava di una sua figlia che si sta curando fuori Regione in una struttura dove conoscevano un primario Calabrese, molto bravo anche lui, che ha ridato speranza a sua figlia. Siccome conosco bene queste dinamiche, per averle vissute sulla mia pelle come, purtroppo, moltissimi altri miei paesani e conterranei, gli ho chiesto di dove fosse il Primario nella cui struttura hanno portato la figlia. Bene, è un primario originario della Locride! Una delle tante eccellenze di pensiero che abbiamo mandato via mentre qui la Sanità muore senza riuscire a curare se stessa. Quindi, la Regione Calabria paga altre Regioni più ricche e progredite della nostra per mandarci a curare altrove, con spese triplicate per i malcapitati. Questo è, se ci piace. E c’è ancora chi fa politica e promesse elettorali sui posti letto all’Ospedale di Locri; c’è chi promette imbrogli per creare favoritismi; c’è chi baratta diritti sacrosanti come favori in cambio di sostegno elettorale; c’è chi promette lavoro che non sa come creare se non mettendo su carrozzoni come la Sorical. Non sarò io a far tutto ciò, io continuerò, come sto facendo con questa lettera, a dirvi come stanno le cose e ad invitarvi a riflettere. Non ho bisogno di citofonare a tutti, chi sono lo sapete benissimo, come conoscete, nel bene e nel male, la storia della mia famiglia. Di certo non mi sono montato la testa per i libri che ho pubblicato, non ho perso o abbandonato antiche amicizie nei vent’anni passati in Emilia Romagna, non ho nulla da chiedere alla Politica se non di avere la possibilità di fare qualcosa per la mia terra e per tutti noi. So già che la Politica stile Porta a Porta, come quella dei pizzini stile Cetto La Qualunque si è già messa in moto, come so che farà ancora presa su molti di noi, purtroppo, ma ci tenevo, oltre che per augurarvi un buon 2020 a tutti, a dirvi tutto ciò per farvi capire che se non mi vedrete passare porta a porta (quello lo facevo per accompagnare il Bambino Gesù…a Capodanno) non è per disinteresse ma perché penso che chi mi conosce sa benissimo che piuttosto che promettere mi piace impegnarmi come ho sempre cercato di fare. Siamo in Democrazia, almeno in apparenza, quindi valutate bene e poi votate per chi riterrete opportuno e per chi pensate possa davvero impegnarsi per risollevare le sorti dei nostri Paesi. Naturalmente resto a vostra totale disposizione per qualsiasi problema ulteriore vogliate illustrarmi, come spero di poter organizzare qualche evento durante la Campagna Elettorale per incontrarci e discutere con serenità. Buon 2020 a tutti.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.