SCIOLTO PER MAFIA IL COMUNE DI SAN GIORGIO MORGETO

410

Il Consiglio dei Ministri, su richiesta del Viminale delibera lo scioglimento per infiltrazioni mafiose aprendo al commissariamento del Comune per 18 mesi

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, a seguito di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267), ha deliberato lo scioglimento per diciotto mesi del Consiglio comunale di San Giorgio Morgeto, nel Reggino. Stessa sorte è toccata al centro materano di Scanzano Jonico.
I Comuni saranno ora affidati alle commissioni straordinarie.
La commissione d’accesso si era insediata, nel Comune calabrese, lo scorso febbraio su richiesta dell’allora prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari «al fine – veniva dichiarato – di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l’eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso».

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.