Sab. Mag 15th, 2021

Curtale: «Ancora qualche movimento in entrata»

Solo grazie ad un calcio di rigore (trasformato da Cannavò) prima non dato dall’incerto arbitro Burlando di Genova e poi, invece, assegnato, a gioco ormai fermo (il direttore di gara aveva attribuito agli ospiti solo un calcio di punizione dal limite), su segnalazione verbale del guardalinee, il forte Licata è riuscito ad uscire indenne dal “Muscolo” e a conquistare un punto sul sempre difficile terreno di gioco dei reggini. Al di là, però, di questo episodio che si è verificato dopo 15′ di gioco della ripresa, è giusto anche evidenziare che per quello che si è visto in campo, il risultato di parità appare sostanzialmente giusto.

Gli infortuni hanno costretto Galati a rinunciare ad alcuni atleti (Kamarà e Suraci su tutti) che se schierati avrebbero sicuramente cambiato le carte in tavola. Nonostante le assenze il Roccella ha retto bene l’urto, ha lottato su ogni pallone ed ha saputo colpire al momento giusto. e creare anche almeno altre 3 chiare occasioni da rete.

Sontuosa la gara del portiere Commisso (2002), del difensore centrale Liviera, del centrocampista Leveque e dell’attaccante, giunto appena mercoledì scorso, Khoris, autore, tra l’altro, del gol del vantaggio amaranto. Il punto conquistato ieri ha consentito al Roccella, vista la sconfitta del Corigliano, di lasciare il penultimo posto della classifica e di guardare con più ottimismo la gara di domenica prossima, l’ultima del girone di andata, sul campo dell’FC Messina.

Le interviste. «Non v’è dubbio – ha esordito a fine gara il ds del Roccella, Cecco Curtale – che abbiamo affrontato una delle migliori squadre del campionato, per cui il risultato, al di là del controverso e strano episodio del calcio di rigore assegnato al Licata che non ci ha per nulla fatto piacere, può essere anche accettato con soddisfazione. Anche contro i più quotati avversari abbiamo dimostrato, nonostante le tante attese e la necessità di mandare in porta un giovane del 2000. Positivo pure l’esordio di Khoris e Coluccio. Da qui, comunque, alla chiusura del mercato la società farà ancora qualche movimento in entrata. Col recupero, comunque, dei giocatori infortunati, ha concluso Curtale, la squadra sarà ancora più competitiva e in grado di tirarsi fuori dalla zona a rischio della classifica».

Antonello Lupis (GAZZETTA DEL SUD)

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.