SIDERNO (RC) : L’APPELLO DI ARTURO ROCCA PER LA SALVAGUARDIA DELLE FONTANE PUBBLICHE

223

Non è un’esortazione a fare attenzione al pericolo dello sconfinamento dei cinghiali nel centro abitato, che pur esiste. E’ invece
un’esortazione ai cittadini a vigilare affinché il cinghiale posto accanto alla
fontana nella villetta al lato del palazzo comunale non prenda il volo come è
successo al cervo che ci ha rimesso pure una zampa. A Siderno è in circolazione
qualche collezionista di opere in metallo. Qualcuno, infatti, ha tentato di
asportare la fontana in ghisa appena collocata presso la rotonda all’incrocio
della Circonvallazione con via Romeo, accanto alla piscina per intenderci. Una
segnalazione giunta all’Osservatorio si è rivelata veritiera. Le brugole che
tengono fissata la fontana sono state svitate e non per gioco o per vendetta
dei venditori di acque imbottigliate ma col chiaro intento di asportarla.
Crediamo che sia giunto il momento di proteggerla per sua funzione sociale con
un sistema di videosorveglianza. In difetto rischiamo di dover tornare al tubo
di polietilene gettato nell’aiuola alla mercé dei cani randagi a cui si
dissetavano dopo il lauto pasto offerto da cittadini premurosi verso i randagi
ma incuranti del decoro urbano. Alla china indicata nel tempo dalle istituzioni
con la messa in campo delle tante criticità ambientali ( discariche, TMB,
megadepuratore, impianti chimici, ecc.) si sono associati (gl)i ..civili con
l’abbandono dei rifiuti per le vie, non solo secondarie, per i fossi, i valloni
e le fiumare fino a giungere agli edificanti episodi del cervo e della fontana.
Si salvi chi può?

Arturo Rocca

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.