SINDACI DELLA LOCRIDE, C’È L’ULTIMO “NODO”

177

Non sarà facile la scelta del presidente del Comitato esecutivo. Tra i membri di diritto del Comitato mancherà il rappresentante di Siderno, Comune commissariato

Anche se faticosamente, si va costituendo lo staff operativo dell’Assemblea dei Comuni della Locride. Dopo la nomina del presidente dell’Assemblea nella persona della sindaca di Cauolina, Caterina Belcastro, nel corso di una recente assise dei sindaci sono stati designati i componenti del nuovo esecutivo ed è stato eletto il vicepresidente dell’assemblea Sulla base di una consuetudine consolidata nel tempo, sono stati designati i rappresentanti delle tre aree in cui è stato suddiviso il territorio di competenza dell’attività dell’associazione, ovvero, area nord, area di centro e area sud.

La scelta per l’area nord è caduta sui primi cittadini Giuseppe Femia (Marina di Gioiosa), Alessandro Taverniti (Pazzano) e Vittorio Zito (Roccella Jonica): per l’area di centro sono stati invece designati Giuseppe Campisi (Ardore), Vincenzo Loiero (Grotteria) e Giuseppe Lupis (Agnana). L’area sud, invece sarà rappresentata da Vito Antonio Crinò (Casignana), Vincenzo Maesano (Bovalino) e Giovanna Pellicanò (Staiti). Insieme con queste designazioni, delle quali l’assemblea ha preso regolarmente atto, è stato anche eletto , come vicepresidente dell’assembea il primo cittadino di San Luca Bruno Bartolo.

Resta, adesso, da risolvere quello che rimane il problema più importante e di più difficile soluzione, ovvero l’elezione del presidente del Comitato. Unitamente ai nove rappresentanti del nuovo esecutivo, ne fanno parte integrante, come è previsto dallo statuto, il sindaco del Comune di Siderno e quello del Comune di Locri, i due maggiori del comprensorio. Per Locri, dunque, Giovanni Calabrese, mentre di Siderno, che è attualmente rappresentata da una commissione straordinaria, per conoscere il nominativo, c’è da attendere l’elezione del futuro sindaco che non avrà luogo prima della fine della primavera del prossimo anno, visto che recentemente i commissari straordinari Maria Stefania Caracciolo, Matilde Mulè e Augusto Polito hanno avuto una proroga di sei mesi del loro mandato.

L’elezione del presidente del Comitato dei sindaci può avere luogo, comunque, anche senza la presenza del rappresentante del Comune di Siderno. Non è questo il nodo da sciogliere, ma piuttosto chi, tra i sindaci della Locride, potrà essere eletto. Sia la carica di presidente dell’Assemblea che quella di presidente del Comitato esecutivo hanno sempre creato, in passato, contrasti e manovre politiche che non sempre hanno dato lustro all’associazione. Anche recentemente per l’elezione di Caterina Belcastro alla presidenza dell’Assemblea sono state necessarie più sedute e innumerevoli votazioni, prima che la sindaca di Caulonia venisse eletta.

Adesso toccherà votare per la nuova presidenza e ci sono ottimi motivi per prevedere che non tutto filerà liscio. Vedremo.

ARISTIDE BAVA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.