FIGLIA DEL BOSS POLIMENI A KLAUS DAVI: LA TABACCHERIA ERA MIA!

291

‘Non ti querelo perché vali meno di un foglio scritto’

In mattinata Rita Polimeni, figlia del boss Franco accusato dalla DDA di Reggio Calabria di aver commissionato l’omicidio di Bruno Ielo, ha commentato sul profilo del massmediologo Klaus Davi. Nel messaggio si legge: “Io non so perché tu Klaus devi dire queste cazzate. Io non ho minacciato nessuno, se tu l’hai presa come una minaccia è un tuo problema non il mio. Io non ti querelo perché non vali neanche un foglio scritto. Noi siamo persone normali, il tabacchino era mio non di mio padre hai capito o no. Basta pubblicare solo le cazzate che ti dicono o che ti inventi tu. Io ti scrivo pubblicamente perché non ho nulla da nascondere. Mi dispiace ma non ti lascio infangare me e la mia famiglia. Buona giornata Signor Klaus”.

Klaus Davi si era ripetutamente occupato del tabacchino dei Polimeni fin dall’aprile del 2018 con articoli vari, dando anche notizia del ricorso al Tar dei legali della famiglia contro il sequestro del tabacchino stesso che era stato disposto dalla Prefettura.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.