GIOVANE CALABRESE PERDE LA VITA DOPO GIORNI DI AGONIA PER UN INCIDENTE STRADALE AVVENUTO A BOLZANO

464

Un terribile incidente stradale avvenuto nei pressi della città di Bolzano ha provocato dopo diversi giorni di agonia il decesso di un uomo originario della Calabria. Il sinistro si è verificato lo scorso 11 dicembre e l’uomo è rimasto ferito in modo gravissimo. Nella giornata di ieri, le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate fino al sopraggiungere della morte. Sulle cause dell’incidente stanno continuando ad indagare le forze dell’ordine che stanno inoltre stabilendo se ci siano eventuali responsabilità.

Bolzano, 45enne calabrese muore a causa di un sinistro

Si chiamava Giovanni Fragale e aveva 45 anni il giovane calabrese originario di Platania, un piccolo comune nel catanzareseche ha perso la vita nella giornata di ieri 13 gennaio dopo un mese di agonia trascorsi in ospedale, dopo essere rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale verificatosi nei pressi della città di Bolzano. Il 45enne si era infatti trasferito proprio a Bolzano, dove aveva aperto diversi negozi. Da quanto di apprende, nella giornata di mercoledi 11 dicembre, l’uomo stava viaggiando sulla corsia nord dell’A22, tra Egna e Bolzano Sud, quando per cause ancora in corso di chiarimento si sarebbe scontrato contro un’autoarticolato che lo precedeva, in quanto avrebbe rallentato improvvisamente.

Lo scontro è stato molto violento e purtroppo il 45enne sarebbe rimasto incastrato tra le lamiere del suo mezzo, in una morsa che solo un miracolo ha impedito fosse immediatamente letale per lui.

Sul luogo dell’incidente si sono quindi recati tempestivamente i sanitari del 118 che dopo avergli prestato un primo soccorso direttamente sul posto, l’hanno trasferito d’urgenza presso l’ospedale San Maurizio di Bolzano, dove il personale medico lo ha sottoposto a diversi interventi chirurgici in quanto presentava gravissime lesioni interne e agli arti inferiori. Le sue condizioni di salute sono sembrate essere comunque molto gravi e da quel giorno la sua vita è rimasta appesa ad un filo.

Nella giornata di ieri, purtroppo, le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate e il personale medico ne ha dovuto constatare l’avvenuto decesso.

Dolore e sconcerto per i familiari e gli amici che da settimane stavano aspettando con apprensione un suo risveglio. Giovanni era molto conosciuto nella città di Bolzano in quanto era una persona con una forte umanità, inoltre viene ricordato come un papà, un lavoratore deciso, solare e generoso.

Sul suo profilo Facebook sono tantissimi gli attestati di stima da parte degli amici e dei conoscenti che lo stanno salutando per l’ultima volta.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.