IL CSM APRE UNA PRATICA A TUTELA DI GRATTERI. E LUPACCHINI RISCHIA IL TRASFERIMENTO

215

Decisione unanime della Prima Commissione. L’iniziativa è legata alle accuse rivolte al magistrato dalla parlamentare Bruno Bossio e dal Pg di Catanzaro, sul cui conto è stata aperta una procedura di trasferimento per incompatibilità ambientale. Chiesta una pratica anche a tutela del procuratore generale, che vuole un’audizione pubblica

La Prima Commissione del Csm ha deciso all’unanimità di aprire una pratica a tutela del procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. L’iniziativa è legata alle accuse rivolte al magistrato dal Pg di Catanzaro Otello Lupacchini e dalla parlamentare del Pd Enza Bruno Bossio.
Lupacchini in un’intervista a un’emittente televisiva nazionale aveva parlato di «evanescenza di molte operazioni
della procura di Catanzaro» e aveva lamentato di aver appreso i nomi degli arrestati e le ragioni dei provvedimenti dalla stampa. Bruno Bossio aveva definito l’operazione di Gratteri uno «show» ,destinato a finire «in una bolla di sapone come il 90% delle sue indagini», con un unico scopo: «colpire la possibilità di Oliverio di ricandidarsi”. Un commento da cui aveva preso le distanze il Pd prima della sua cancellazione. A chiedere l’apertura della pratica a tutela di Gratteri erano stati i togati di Magistratura Indipendente e il laico del M5s Fulvio Gigliotti, quest’ultimo con riferimento solo al commento della parlamentare del Pd. Commento che era stato postato su Facebook, ma poi rimosso.

LUPACCHINI CONVOCATO AL CSM: RISCHIA IL TRASFERIMENTO Non è l’unica notizia che arriva dal Consiglio superiore della magistratura. Rischia, infatti, di dovere lasciare il suo posto proprio il procuratore generale di Catanzaro Otello Lupacchini per aver pesantemente criticato la procura guidata da Nicola Gratteri con riferimento all’ultima grossa operazione contro la ‘Ndrangheta, che ha portato a 300 arresti. La Prima Commissione del Csm ha aperto nei suoi confronti la procedura di trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale. Secondo la Commissione avrebbe delegittimato pubblicamente l’operato di Gratteri. Lupacchini è stato convocato per lunedì prossimo al Csm. All’audizione di lunedì Lupacchini potrà farsi assistere da un difensore. E oltre che sulle dichiarazioni rese a Tgcom su Gratteri dovrà rispondere anche di altri comportamenti che secondo la Prima Commissione appannerebbero la sua immagine del magistrato e la sua capacità di operare con la necessaria indipendenza ed autonomia nel Distretto. A chiedere l’intervento del Csm dopo le dichiarazioni di Lupacchini erano stati i togati di Area e di Magistratura Indipendente.
La Prima Commissione – presieduta dal togato di Autonomia e Indipendenza Sebastiano Ardita – ha anche ricevuto la richiesta di apertura di una pratica a tutela di Lupacchini, presentata dal suo avvocato. «Il Procuratore generale di Catanzaro, Otello Lupacchini, andrà con molta serenità lunedì a sottoporsi alle domande della Prima commissione del Csm, alla quale, peraltro, con propria istanza, ha domandato che l’audizione si svolga in forma pubblica». Lo ha detto all’Ansa l’avvocato Ivano Iai, difensore del Pg Lupacchini, per il quale la Prima Commissione del Csm ha aperto la procedura di trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale. (Ansa)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.