5 Dicembre 2020

Protagonista un disoccupato di 42 anni. Ancora non chiari i motivi del grave gesto. I vigili del fuoco hanno spento le fiamme. Indagini della polizia

Tanta paura ma per fortuna nessun ferito nel primo pomeriggio di oggi in pieno centro abitato a Vibo. Da quanto si apprende un disoccupato avrebbe lanciato contro l’ingresso principale della Bper, la Banca popolare di Crotone, ubicata in via Giacomo Matteotti, una molotov che ha causato un incendio all’interno del locale che ospita gli uffici a quell’ora quasi vuoti per la pausa pranzo.

Sul posto sono subito intervenuti le volanti della polizia e i vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia che hanno subito spento le fiamme evitando conseguenze drammatiche. All’interno degli uffici c’erano infatti alcuni dipendenti che hanno sentito lo scoppio ma fortunatamente sono rimasti illesi. Un di loro, intossicato dal fumo, è stato portato nel vicino ospedale per accertamenti. Successivamente un disoccupato di 42 anni di Rombiolo si è costituito alle forze dell’ordine rivendicando il gesto. Non ancora chiari i motivi anche se da quanto si apprende alla base di tutto ci sarebbe la mancata concessione di un prestito. La posizione del 42enne è al vaglio degli investigatori della Squadra Mobile. A scopo precauzionale la zona è stata interdetta al traffico e la banca evacuata per la messa in sicurezza. Ingenti i danni. L’ incendio ha mandato in tilt il sistema di apertura delle porte bloccando all’interno l’impiegato rimasto intossicato. Il pronto intervento dei Vigili del Fuoco ha consentito la sua liberazione.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.