LE DONNE VOTANO (SOLO) DA 75 ANNI E ANCORA DOBBIAMO FARE QUALCHE PASSO IN AVANTI

89

Oggi, 30 gennaio 2020, ricorre il 75esimo anniversario della conquista del diritto al voto da parte delle donne in Italia. Sembra difficile da credere, ma le donne, nel nostro Paese, votano SOLO da 75 anni. E, nonostante qualche conquista, sono ancora tanti gli obiettivi da raggiungere per l’emancipazione femminile, soprattutto alle nostre latitudini. Per questo, voglio cogliere l’occasione di questo anniversario, per fare sì gli auguri a Jole Santelli, la prima Presidente donna della nostra Calabria, ma soprattutto per farle pubblicamente una richiesta. Vorrei tanto, e sono certa di non essere l’unica, che tra i suoi primi atti ci fosse l’introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale calabrese.
La cronaca di questa settimana, infatti, ci racconta di numeri da record di donne elette in Emilia Romagna, dove la legge è operativa e funzionante, e di sole due donne elette in Calabria, oltre alla Presidente.
Per questo motivo, per non ripetere l’errore di chi l’ha preceduta, occorre lavorare ad una legge elettorale più equa e aperta alle donne sin da subito, quando ancora l’ansia da rielezione è lontana e si è certamente più lucidi. D’altra parte, giova ricordare, che un testo pronto c’è già: quello approvato da diversi consigli comunali calabresi e che potrebbe essere portato all’attenzione del nuovo consiglio in tempi brevi.
Sono certa che la Presidente Santelli farà proprio questo invito e che, insieme a chi nei mesi scorsi si è speso e ha lavorato per arrivare all’approvazione della legge per la doppia preferenza di genere e che tra qualche giorno siederà nuovamente in consiglio, questa volta tra i banchi dell’opposizione, si attiverà e porterà a casa questo risultato per la Calabria e per tutte le calabresi e i calabresi.

Federica Roccisano
Portavoce Movimento È Tempo di ReAgire

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.