2 Dicembre 2020

LO HA ANNUNCIATO IL MINISTRO DELL’AMBIENTE SERGIO COSTA AL QUESTION TIME ALLA CAMERA

“Ho attivato la procedura affinché il Capitano Natale De Grazia venga insignito della medaglia d’oro ambientale, la benemerenza più alta della Repubblica italiana, per il suo impareggiabile impegno come servitore dello Stato e per aver dedicato la sua vita fino in fondo per una causa come la tutela dell’ambiente”.
Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa oggi al question time alla Camera.
“Con le sue inchieste sul traffico dei rifiuti e sulle navi a perdere in Calabria ha aperto un cono di indagini su una questione estremamente delicata. Sorgono ancora dubbi sulla sua scomparsa e su questo bisogna fare chiarezza. Alla luce delle sue indagini e per farne delle nuove, per capire tecnicamente che cosa c’è effettivamente in quelle aree e che cosa è accaduto, ho stanziato 1 milione di euro, messo a disposizione dalla nuova Direzione generale mare del ministero dell’Ambiente. Il ricordo e la commemorazione hanno bisogno anche della verità”.

“Ho accolto con compiacimento la scelta del ministro all’Ambiente Sergio Costa di insignire della Medaglia d’oro ambientale il Capitano Natale De Grazia”. Lo afferma Giuseppe Neri, segretario questore uscente del Consiglio regionale e candidato alle elezioni del 26 gennaio. “Figlio della nostra terra e uomo di Stato, su la cui morte occorre ancora far pienamente giustizia – prosegue Neri – con il suo lavoro e il suo impegno di contrasto alle ecomafie, ha dato lustro al nostro Paese con imparagonabile spirito di servizio. L’attivazione delle procedure per la benemerenza più alta della Repubblica italiana è il giusto tributo a chi, con onore e con coraggio, ha sempre lavorato per il riscatto della Calabria. La storia restituirà il degno merito a Natale De Grazia, ne sono certo”. *** “Il deputato Francesco Sapia ha ragione da vendere quando dice che il cambiamento tanto sbandierato del governo è un bluff a proposito delle nomine dei commissari del’Asp di Cosenza e dell’azienda ospedaliera di Reggio. E fa bene a puntare il dito contro il presidente del Consiglio ed il ministro della Salute se continuano a trattare la Calabria come un’entità astratta quasi fosse un fastidio”. È quanto afferma il dirigente nazionale di di Fratelli d’Italia, Ernesto Rapani, candidato al Consiglio regionale. “Ho sempre sostenuto che il tanti sbandierati refrain grillini quali ‘cambiamento’, ‘onestà’, ‘trasparenza’ – prosegue Rapani – fossero dei bluff, ma sentirlo dire dal di dentro, fa certamente specie, ma nel contempo onore a Francesco Sapia che ammette il fallimento. L’inesperienza politica, alla lunga sta venendo fuori come la neve al sole. Ed allora non è mai troppo tardi per invertire la rotta e puntare sull’esperienza consolidata, basata su anni di pubblica amministrazione e le battaglie politiche che muteremo in azioni di governo. Si redimano, lotteremo insieme per i diritti del territorio”.

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.