‘NDRANGHETA “EUROPEA”, 16 IMPUTATI GIOVEDÌ ALLA SBARRA

515

Coinvolti presunti affiliati ai Pelle-Vottari, Romeo, Giorgi e Ietto-Marando

Inizia giovedì 9 gennaio per 16 imputati il troncone in ordinario del maxiprocesso nato dalle indagini denominate “European ‘ndrangheta connection – Pollino”, scattata nel dicembre dello scorso anno tra Italia, Germania, Paesi Bassi e Belgio, in un’azione comune contro la ‘ndrangheta e le sue proiezioni in Europa e nel Sud America, nel quadro di un’organica ricostruzione di molteplici attività delittuose poste in essere, sul territorio nazionale e all’estero, da diversi esponenti di affermate e risalenti famiglie della criminalità organizzata calabrese, operanti principalmente nel cuore della Locride.

I 16 imputati che sono stati rinviati a giudizio davanti al Tribunale di Locri (presidente Annalisa Natale, consiglieri Vanessa Manni e Cristina Foti), devono rispondere, a vario titolo e con modalità differenti, di reati che vanno dall’associazione per delinquere di stampo mafioso al favoreggiamento, alla partecipazione a un’associazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti, alla detenzione e/o cessione di droga, a tentativi di importazione di droga, riciclaggio, intestazione fittizia ed altro.

L’inchiesta avrebbe consentito di disvelare l’esistenza di un’agguerrita consorteria calabrese di stampo ‘ndranghetista, in grado di contare su basi logistiche dislocate in più Regioni d’Italia ma anche, e soprattutto, nei Paesi Bassi e in Germania.

In tale contesto presunti esponenti delle consorterie di ‘ndrangheta dei “Pelle-Vottari”, “Romeo” e “Giorgi” di San Luca, molti dei quali già da anni stabilmente residenti in Nord Europa, coordinavano importazioni di cocaina dall’America Latina mantenendo i rapporti con la Calabria.

Nell’ambito della parallela indagine “Hermes”, il Nucleo P.E.F. G.I.C.O./Sezione G.O.A. della Guardia di Finanza di Catanzaro, unitamente allo S.C.I.C.O. di Roma, delegato anch’esso dalla Dda di Reggio Calabria, stava investigando su un gruppo criminale della Locride attivo nel traffico di stupefacenti (“Ietto-Marando”), i cui esponenti principali sarebbero emersi anche nelle attività investigative “italiane” della Polizia di Stato.

Per altri 40 imputati, che hanno scelto il rito abbreviato, il processo avrà inizio nell’udienza del 21 gennaio davanti al gup distrettuale di Reggio Calabria.

A processo

Antonio BarbaroDomenico BarbaroGiuseppe CampagnaMaria Rosaria CampagnaLuciano CamporesiSalvatore Santo CappelloRoberto EspositoCarmelo Vincenzo GerasoloDomenico Pelle (cl. 50)Giuseppe PelleAntonio PizzataSerafino RubinoVincenzo SalzanoAngelo SansoterraGiuseppe Strangio (cl. 95)Giorgio Violi

fonte gazzetta del sud

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.