Dom. Gen 17th, 2021

– Prende una piega politica l’originale trovata del sindaco di Pazzano, Alessandro Taverniti, di contare i giorni in vista del fine mandato.  Dopo l’articolo sul nostro giornale di sabato scorso qualche malumore si è generato in sede locale al punto di far venire fuori tutto il fuoco che, molto probabilmente, covava già sotto la cenere nella compagine di maggioranza.   “Sarebbe pure ora che finissero queste pagliacciate sui social, sui giornali e anche in paese” ha scritto sul proprio profilo Face Book Tiziano Gallo che è anche assessore del comune.

“Anche se manca poco alla fine della legislatura – ha precisato Gallo -, credo di aver svolto il mio compito da assessore in modo eccellente, e mi sentirò onorato a coprire questa carica fino alla fine del mandato”.  “Chi non si sente di farlo più, sarebbe cosa giusta presentare le proprie dimissioni cosi il conto alla rovescia lo azzeriamo subito”.  Gallo stigmatizza per questo l’uso del mezzo di comunicazione sociale facendo un diretto appunto al sindaco.  “Vedere pure un Amministratore che non porta rispetto della propria carica ricevuta e soprattutto ai cittadini che ci hanno votato, non credo sia una bella figura, perché non c’è posto dove vado che tutti chiedono per quale motivo questo suo atteggiamento e che ancora nessuno riesce a capire”. Dopo altre considerazioni e rilievi l’assessore Gallo, in vista della prossima campagna elettorale,  conclude con l’appello “di non pubblicare o diffondere notizie false, anche sui giornali”. “Non credo che contare i giorni che restano all’amministrazione sia gettare discredito o addirittura fango sul paese – ha replicato  Sandro Taverniti -. Non mi pare sia offensivo in alcun modo per i cittadini che hanno votato Borgo Amico”. Il primo cittadino ha quindi proseguito con un affondo.“Condivido i rilievi sulla disinformazione. Ma i primi a non volere sapere forse sono gli amministratori che non si vogliono fare informare. Ho fatto sempre tutto alla luce del sole. Intendo fare il mio dovere fino all’ultimo giorno. Non ho recriminazioni da fare. Temo di non essere stato all’altezza delle aspettative dei nostri sostenitori. Io ci ho provato! Non ho mai detto agli altri cosa devono o non devono fare. Sono sufficientemente vecchio per non credere nella capacità di modificare il corso degli eventi”. Tirata in ballo anche l’opposizione per cui era inevitabile anche l’intervento di lucia Spagnolo, capogruppo di “Pazzano Bene Comune”, che  sottolinea:  “Nel ringraziare l’Assessore Tiziano Gallo per gli apprezzamenti espressi nei confronti del gruppo consiliare Pazzano Bene Comune, ritengo, ad onor del vero, di dover puntualizzare che il gruppo consiliare di opposizione è stato sempre coerente, vigile e critico quando era necessario, mai polemiche inutili, strumentali o gratuite, mai un colpo basso sin dall’apertura della campagna elettorale dell’ 8 marzo 2015” e alla fine conclude affermando che “in Consiglio Comunale ha sempre parlato e deciso solo il sindaco con il voto favorevole di tutta la maggioranza”. Insomma c’è ancora d’aspettare l’evolversi degli eventi per decifrare questa fine dialettica politica tutta paesana. Resta il fatto che da domenica il countdown del sindaco Taverniti è stato sospeso e al suo posto vi sono ora solo tre puntini sospensivi.

GIORGIO METASTASIO

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.