POLISTENA (RC): BIANCA BERLINGUER: ”GRAZIE PER AVER DEDICATO LA PIATTAFORMA A MIO PADRE”

150

“Sono quasi 36 anni che mio padre non c’è più, la cosa più bella è sapere che questo Paese dopo tanto tempo non lo ha dimenticato e lo ricorda con tanto affetto e rimpianto” . Queste le prime parole della telefonata di Bianca Berlinguer fatta in diretta domenica nel corso del dibattito svoltosi a Polistena.

Ad un anno esatto dalla nascita nei locali della sede di Via Nenni, Infatti, è stato svolto un momento di festa durante il quale è giunta a sorpresa la telefonata della figlia del compianto Enrico.Dopo aver ringraziato gli organizzatori per aver dedicato l’iniziativa della piattaforma alla memoria di Enrico, Bianca Berlinguer ha continuato: “Mio padre ha guidato un partito, il partito Comunista che ha lasciato un segno nel nostro Paese. É stato importante per la sinistra di allora e mi sento di dire che ancora oggi manca un progetto per cambiare questa società, per migliorare la vita delle persone che stanno peggio, dei più deboli”.
Bianca Berlinguer ha concluso la telefonata esprimendo il desiderio di voler visitare Polistena dove – ha anticipato – potrebbe recarsi già nella prossima estate. Sono seguiti gli interventi oltre quello di Michele Tripodi Sindaco di Polistena e referente dell’associazione Generazionepuntocom, di Anna Villì, di Fabio Racobaldo, di Marco Policaro.Tra i presenti anche Franco Schepis storico punto di riferimento della sinistra e dell’ANPi del territorio, insieme a molti cittadini provenienti da tutta la Piana. Michele Tripodi nel suo discorso conclusivo ha tracciato alcune proposte che accompagneranno il percorso politico della piattaforma: la mobilitazione in favore della democrazia in vista del referendum indetto per il 29 marzo, per bloccare il taglio delle rappresentanze parlamentari; il rilancio della critica al sistema capitalistico anteponendo i bisogni della masse popolari in un’epoca in cui crescono le diseguaglianze sociali nel nostro Paese, attraverso l’introduzione di una patrimoniale che tocchi i lussi, le grandi ricchezze e i privilegi.Dopo il risultato elettorale di Calabria ed Emilia Romagna si é aperta una fase nuova che certifica lo sgonfiamento del M5stelle e la temibilitá delle destre, aprendo spazi e temi importanti che danno senso, forza e consistenza al progetto di radicamento della piattaforma Berlinguer e di ricostruzione di una forza di cambiamento nel Paese. Ciò su cui si dovrà lavorare molto specie nel Mezzogiorno é riportare la gente a fare politica, poiché nei contesti più marginali il senso di sfiducia generalizzato ha ingrossato l’astensionismo e allontanato i cittadini dall’impegno sociale e civile oltre che dalle istituzioni.

 comitato promotore

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.