REGGIO, MARIA ANTONIETTA LASCIA LA TERAPIA INTENSIVA: “DOPO 10 MESI HO SENTITO IL VENTO SULLA MIA PELLE”

670

“Dopo 10 lunghi mesi ho sentito il vento che accarezzava la mia pelle”. Maria Antonietta Rositani ha lasciato la terapia intensiva ed è stata trasferita in reparto. Lo annuncia lei stessa in una diretta Facebook dove inquadra una finestra. “Una finestra che si apre tranquillamente – racconta con la voce rotta dall’emozione – che vuole dire tanto in questo momento: sono uscita finalmente dalla terapia intensiva e sono stata spostata in reparto chirurgia plastica”. La donna che nel marzo scorso era stata data alle fiamme, all’interno dalla propria auto, dall’ex marito a Reggio Calabria ha voluto condividere con i tanti che in questi mesi le sono stati vicino, anche sui social, questo particolare istante. Indescrivibile, racconta “quello che ho provato quando mi hanno aperto la finestra” e, aggiunge “una sensazione assurda un qualcosa che non mi ricordavo… volevo condividere con voi questa gioia con l’augurio che presto ritornerò a casa” ha concluso inquadrando il suo volto sereno.

Per tale terribile gesto è stato poi fermato Ciro Russo, 42 anni. Erano le 08:40 circa del 12 marzo, in via Frangipane di Reggio Calabria, nei pressi di una scuola, quando Russo, con precedenti di polizia per maltrattamenti in famiglia, dopo aver aperto lo sportello dell’autovettura a bordo della quale era presente la moglie  Maria Antonietta Rositani, spargeva liquido infiammabile e le dava fuoco. Le fiamme provocavano rilevanti ustioni in diverse parti del corpo della donna che ancora oggi ricoverata in ospedale. L’ uomo, dopo l’azione criminosa, si è dato alla fuga. Inoltre, è poi emerso essere evaso dagli arresti domiciliari in Ercolano.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.