5 Dicembre 2020

«Che fine ha fatto il nuovo ospedale di Cosenza, annunciato da Mario Occhiuto, seguito da Mario Oliverio?». Lo chiede Francesco Aiello, candidato alla presidenza della Regione Calabria della coalizione civica del Movimento 5 Stelle. «Il nuovo ospedale cosentino – prosegue Aiello – è tema che non può mancare nel dibattito politico tra i candidati alla guida della Regione. L’ospedale di Cosenza è del tutto obsoleto, inadeguato sul piano strutturale. Santelli e Callipo non parlano di sanità, tacciono. Soprattutto a Cosenza – precisa Aiello – continuano dubbie prassi amministrative in ambito sanitario. L’ospedale e l’Asp di Cosenza sono stati anche un postificio controllato da attuali sostenitori di Santelli e Callipo. Peraltro nei giorni scorsi la nuova commissaria dell’Asp di Cosenza ha nominato degli esterni per la propria segreteria. Il fatto è grave, ma come al solito lo denunciamo soltanto noi». «Noi riattiveremo – assicura Aiello – gli ospedali di Praia a Mare e Trebisacce. I cittadini ne hanno diritto. L’intera provincia di Cosenza si riversa nell’ospedale del proprio capoluogo. Ciò comporta disagi e rischi pesanti e obbliga a grossi sacrifici medici e paramedici, che sono molti di meno di quanti ne servirebbero». «Già all’indomani delle elezioni, al governo della Regione – conclude Aiello – avvieremo un tavolo per individuare al più presto l’area meglio vocata alla nascita del nuovo nosocomio e per garantirne la costruzione con legalità e trasparenza».

Facebook Comments
CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.