REGIONALI, UN FIUME DI PERSONE A MELIA PER ROBERTO VIZZARI

149

Un grande successo anche a Melia per il tour elettorale di Roberto Vizzari, candidato con l’Udc al Consiglio Regionale della Calabria, che continua a riscuotere consensi e gradimento.

Ad attenderlo nel cuore dell’Aspromonte un fiume di persone, nonostante le temperature particolarmente rigide della serata.

“Il vostro sostegno e la vostra passione mi scaldano il cuore” ha detto Vizzari rivolgendosi al pubblico, sostenuto da quella che ormai è diventata una vera e propria compagna di viaggio in questo suo viaggio tra comuni e frazioni del territorio, Paola Lemma, commissario provinciale dell’Udc.

“La scelta giusta è quella di sostenere la candidatura di Roberto Vizzari – ha esordito Lemma – che mette a disposizione del partito il suo progetto politico e la sua esperienza, il suo attaccamento a questa terra, i suoi valori. Ovunque andiamo la gente ci accoglie col sorriso e questo significa che è stato un grande amministratore, capace di lasciare un buon ricordo in tutti. Quello che voglio raccomandarvi è: non sprecate questa occasione. Portiamo, tutti insieme, la competenza di Roberto Vizzari al Consiglio Regionale, vi chiedo di non votare per l’amico, per il parente, per il conoscente. Sostenete la bravura di chi, con autorevolezza, ha lasciato traccia tangibile del suo agire per il bene comune”.

“E’ una grandissima emozione essere qui stasera – ha detto Vizzari, aprendo il suo discorso – dove posso sentire il profumo delle mie origini. Sono qui per il forte legame con il territorio, per rendervi partecipi di questa mia scelta coraggiosa, perché convinto e consapevole di poter dare tanto a questa terra e per riuscire a portare alla Regione la voce dei cittadini, ed in particolare di questa parte di Calabria che non ha mai avuto la possibilità di essere rappresentato in Consiglio Regionale”.

Infrastrutture

“Dobbiamo colmare il gap col resto del Paese, non possiamo continuare a rincorrere gli altri. Le opere primarie e le grandi opere devono essere realizzate qui, adesso. Tra quelle che ci riguardano da vicino dobbiamo chiedere a gran voce che venga realizzata la pedemontana di collegamento Melia-Solano, avviata nel 2005 dopo 80 anni di attesa per collegare l’abitato di Solano Superiore con questo territorio e mai portata avanti dopo gli inconvenienti tecnici riscontrati nella fase di sbancamento con la conseguente sospensione dei lavori”.

Turismo

“A metà tra mare e monte, tra la vicina Gambarie e la vicinissima Scilla, Melia può e deve diventare un centro turistico di grande rilevanza, in cui si potrebbe esaltare quel turismo a lento ritmo dell’entroterra che sfugge al caos delle città e della vita frenetica e che ha nell’enogastronomia il suo punto di forza” ha detto Vizzari.

“Tocca alle istituzioni rimuovere tutti gli ostacoli che impediscono lo sviluppo” ha ammonito. “Bisogna combattere contro chi deturpa l’ambiente e contro chi agisce contro le regole”.

Agricoltura

“Bisogna valorizzare i prodotti e le eccellenze locali. Su tutte – ha concluso – va incentivata la diffusione e la produzione della ‘patata della terra forte’, un alimento unico, che si produce in questa zona dell’Aspromonte e che per le caratteristiche del terreno in cui cresce assume un sapore particolarmente dolce. L’impegno che assumo va in questa direzione, dobbiamo credere nelle nostre potenzialità. Non possiamo più pensare all’agricoltura come mezzo di sussistenza, quanto piuttosto ad un volano per lo sviluppo economico di questo territorio”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.