ROCCELLA JONICA: FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE

198

Si sono svolti, come da tradizione, a Roccella Jonica, i festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate. Festa del rione marinaro che annualmente si svolge in via Orlando anche nota come “Rione Sant’Antonio” nei pressi della piccola chiesetta a lui dedicata. Festa antichissima che si rinnova e si migliora anno dopo anno. L’ edizione 2020 dei festeggiamenti si è contraddistinta per l’iniziativa lasciata ai giovani del quartiere, con l’intento di dare continuità e nuova linfa agli eventi religiosi e civili. Per questa ragione largo spazio è stato concesso ai giovani dell’Oratorio parrocchiale e ai ragazzi del Comitato Festa San Rocco di Roccella Jonica, responsabilizzati per ogni singola attività. Il Programma è iniziato Venerdì 10 Gennaio con il lancio al mattino dei colpi scuri che hanno annunciato ufficialmente l’apertura della festa, nel pomeriggio invece la chiesa è stata aperta ai fedeli per l’inizio del Sacro Novenario. Festeggiamenti entrati nel vivo Giovedì 16 Gennaio con il solenne triduo e le celebrazioni delle Sante Messe Vespertine nella chiesetta. Sabato 18 gennaio, dopo la conclusione del novenario, la tradizionale benedizione del fuoco e di tutti gli animali domestici. Nel contesto dei festeggiamenti civili il Comitato Festa San Rocco ha promosso la “Festa del Rione Marinaro”. Il sabato della vigilia il Quartiere si è illuminato a festa. La fiera mercato, il baby luna park e le aree food and drink hanno coronato l’evento. Domenica 19 gennaio a partire dalle ore 8,00 la vendita dei tradizionali maialini di provola. Quindi, i Giganti hanno, ancora, trasmesso gioia e allegria a grandi e piccini. In serata la solenne processione con l’Effige del Santo per le vie cittadine e al rientro il consueto ballo del cavalluccio di fuoco con un intenso spettacolo pirotecnico che ha concluso la Giornata. Rimane la piacevole consapevolezza che la festa abbia vita nuova. Qui le tradizioni è parso non si debbano perdere per come hanno dimostrato questi giovani di saper guardare al passato per costruire il proprio futuro e quello della propria Comunità.

SERVIZIO DI GIUSEPPE MAZZAFERRO
Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.