ROSARNO, IL COMUNE NON È COSA PRIVATA DEL SINDACO

216

RICHIESTA di CONVOCAZIONE URGENTE del CONSIGLIO COMUNALE

I Consiglieri Comunali di Minoranza rimangono esterrefatti del comportamento del Sindaco Idà e denunciano la sua assoluta mancanza di competenza e di conoscenza delle norme giuridiche, oltre che di evidente arroganza e mancato rispetto delle prerogative del Consiglio Comunale. Leggiamo, con grande meraviglia, che per senso di responsabilità (!), ha dato l’OK per la costruzione del “nuovo digestore anaerobico di rifiuti” in zona Zimbario, senza informare ufficialmente il Consiglio Comunale, unico ed esclusivo organo per discutere e, comunque, per decidere su tali gravi determinazioni per la comunità. Questa minoranza non mette in discussione la valenza, l’opportunità, la necessità o meno dell’opera, ma critica pesantemente che si assumano dette decisioni senza discuterne nella più importante assise democratica dell’ente. Ben conosciamo le tante assegnazioni di beni dell’ente senza mai passare attraverso il Consiglio, che rasentano l’illecito, ma assumere determinazioni così gravose per l’intero territorio senza nemmeno valutare i possibili benefici o i danni, mettendo a rischio anche la salute pubblica, è, veramente, qualcosa di sconcertante. Atteggiamenti e condotte ripetuti e gravissimi, che già questa minoranza aveva denunciato nel passato e di recente sulla mancata attivazione della Commissione Consiliare permanente sull’ambiente, costituita nel luglio 2019 e mai partita per non essere stata mai convocata. Ora questa ultima notizia comprova la assoluta mancanza del Sindaco di conoscenza delle regole e del rispetto delle competenze del Consiglio Comunale che rappresenta tutta la comunità. Un’offesa alla democrazia ed a tutti i consiglieri, sia di minoranza che di maggioranza. In ragione di ciò, questa minoranza ha chiesto al Presidente del Consiglio, Stefano Iannaci, l’immediata ed urgente convocazione dell’assemblea consiliare, per conoscere lo stato della pratica e quali atti abbia assunto ufficialmente il Sindaco ed eventualmente la Giunta Comunale. La tolleranza ha un limite e quando si toccano le regole e la salute pubblica, non è più permesso accettare tali arroganti condotte.      

Lì, 03 gennaio 2020.

I Consiglieri di Minoranza: Giacomo Saccomanno – Vincenzo Cusato – Giusy Zungri – Alex Gioffrè LEGA / Mimmo Scriva e Liliana D’Agostino – FRATELLI d’ITALIA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.