Gio. Ott 28th, 2021

Il ds Curtale: «A Palermo non saremo comparsa»

Con un super Khoris (4 gol nelle ultime quattro gare), il Roccella ha battuto, con merito, il Biancavilla, centrando così, nel giro di appena 8 giorni, il secondo successo consecutivo. Con questi altri tre punti la formazione reggina ha compiuto un importantissimo balzo in avanti avvicinandosi alle posizioni che al termine del torneo garantirebbero la salvezza senza così dover affrontare i playout.

Anche contro il quotato Biancavilla di Mascara, i nuovi acquisti giunti nel mercato invernale, si sono rivelati determinanti oltre che di qualità. Gli attaccanti Khoris e Perkovic, il centrocampista Capellini e il difensore centrale Coluccio, hanno alzato di molto il tasso tecnico della squadra e il modo, in tutte le zone del campo, di affrontare gli avversari, di creare profondità e di essere in possesso anche di tanto fosforo nei momenti cruciali dei match. A migliorare, poi, ancora di più la situazione i recuperi di Kamarà e Suraci e le conferme di Scuffia, Malerba, Faiello (imprendibile e imprendibile ieri contro il Biancavilla) e Leveque.

Dopo un avvio di gara prorompente e determinato da parte dei siciliani, il Roccella ha cominciato a prendere le misure agli avversari e a colpirli senza pietà nella loro parte debole: la fascia sinistra. È lì, infatti, che i padroni di casa, grazie anche ad uno scatenato Faiello e alla tecnica di Leveque e Kamarà, hanno fatto male e punito il Biancavilla con due veloci percussioni, entrambe nel primo tempo, che hanno poi prodotto le due reti siglate, una di “petto” e l’altra di piede, da Khoris, sempre appostato al punto giusto nell’area di rigore dei siciliani. Il doppio vantaggio già prima del riposo ha stordito non poco gli avversari che pur attaccando non sono riusciti, neppure nella ripresa, a creare particolari problemi all’attento portiere di casa Scuffia. È stata anzi la squadra di Galati a fallire, nella ripresa, prima con Leveque e poi con Suraci (traversa).

Le interviste. «Anche contro il Biancavilla abbiamo disputato un’ottima partita. Ancora una volta siamo stati in grado di dimostrare che le gare ce le possiamo giocare contro chiunque a viso aperto e senza alcun timore. Faremo, infatti, di tutto per centrare il traguardo della salvezza». Così a fine gara il ds, Cecco Curtale. «Sono convinto – ha aggiunto – che pure domenica prossima contro la capolista Palermo il Roccella si farà rispettare. Al Barbera, infatti, non vogliamo essere una comparsa».

Antonello Lupis – GAZZETTA DEL SUD

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.