SIDERNO: GIUSEPPE GREGORACI, ARRESTATO IN “CANADIAN CONNECTION”, SI E’ IMPICCATO IN CARCERE.

773

La notizia ha colto tutti a Siderno con grande sconcerto e stupore, Giuseppe GREGORACI di 51 anni che si trovava in carcere a VOGHERA in provincia di Pavia, dopo essere stato arrestato lo scorso 18 Luglio 2019, perché coinvolto nell’operazione Canadian, si sarebbe tolto la vita questo pomeriggio impiccandosi nella sua cella. A nulla sarebbe valso l’intervento del personale per cercare di salvargli la vita. Il condizionale ancora è d’obbligo, gli inquirenti stabiliranno con certezza le cause esatte della morte, anche se sembra non vi siano dubbi sulla dinamica dei fatti. L’uomo , molto conosciuto in città, aveva avuto una giovinezza difficile, a causa di un brutto incidente stradale in giovane età, aveva subito l’amputazione di un arto inferiore. Era sposato ed era stato coinvolto lo scorso luglio nell’operazione “Canadian Ndrangheta connection”che aveva portato all’arresto di altre 18 persone. Indagine parallela svolta in Canada dalla York Regional Police nei confronti di esponenti della famiglia FIGLIOMENI operanti in Canada federati – assieme ai MUIA’ – alla cosca COMMISSO di Siderno. Il carcere dove era detenuto era stato in passato al centro di polemiche inerenti l’affollamento e la sicurezza sia dei detenuti che del personale di Polizia Penitenziaria. Oggi si registra dopo reiterate denunce , anche da parte dei sindacati di Polizia Penitenziaria l’ennesimo suicidio.

Giuseppe Mazzaferro | direzione@telemia.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.