COMUNE DI ROCCELLA JONICA (RC) : AVVISO EMERGENZA COVID – 2019

526

Avviso emergenza COVID – 2019Gestione dei rientri sul territorio comunale di persone provenienti dalle regioni interessate da misure di contenimento del contagioNelle ultime ore i casi di Coronavirus in Italia sono in continuo aumento. Le autorità nazionali e regionali preposte stanno definendo tutti gli interventi più opportuni per limitare il contagio tra la popolazione e In questa nuova cornice, ricordando che è bene seguire le raccomandazioni e non farsi prendere dal panico, si ritiene di dover fornire qualche chiarimento, utile soprattutto a contribuire in maniera efficace a garantire la possibilità di rintracciare i contatti stretti delle persone eventualmente contagiate, il cosiddetto contact tracing, che rappresenta uno strumento essenziale per individuare quanto prima possibile i contagiati e arrestare il focolaio in atto in Italia.CHIARIMENTI SUL PROVVEDIMENTO DI CHIUSURA DELLE SCUOLE E SOSPENSIONE DEL RICEVIMENTO DI PUBBLICO NEGLI UFFICI COMUNALI PER IL 25 FEBBRAIOLa Task Force Comunicazione dell’Istituto Superiore di Sanità nei giorni scorsi ha emanato un decalogo che individua le regole fondamentali da seguire per limitare i rischi da contagio. Tra queste la più importante è quella di lavarsi spesso le mani, poiché il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione.La Jonica Multiservizi Spa lo scorso sabato 22 febbraio ha comunicato che per lavori programmati da parte di So.RI.Cal. presso il Serbatoio Serrone, martedì 25 febbraio 2020 sarà sospesa l’erogazione dell’acqua potabile dalle ore 09:30 alle ore 11:30 circa. Poiché la mancata erogazione dell’acqua durante le ore indicate dalla Jonica Multiservizi spa, impedirebbe la messa in atto della più importante misura di profilassi prescritta in luoghi affollati come le scuole pubbliche e gli uffici comunali aperti al pubblico, con specifica ordinanza si è disposta, per il 25 febbraio 2020:

  •  la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale;
  •  la chiusura al pubblico degli uffici comunali per il solo orario di apertura antimeridiano

Si specifica che il provvedimento assunto trova la sua giustificazione nella sospensione della erogazione di acqua potabile e nella necessità di dare massima attenzione alla profilassi per limitare il contagio da coronavirus. L’ordinanza non ha alcuna valenza generale, né tanto meno, allo stato, è suscettibile di proroghe temporali. Peraltro ad oggi non risulta essere stato preso alcun provvedimento delle autorità superiori in ordine alla chiusura continuativa di scuole e uffici pubblici.RIENTRO A ROCCELLA DI PERSONE DOMICILIATE NELLE REGIONI INTERESSATE DA EPISODI CONCLAMATI DI CORONAVIRUS Nei giorni scorsi i Presidenti delle regioni interessate da casi di coronavirus conclamati hanno assunto specifiche ordinanze che prescrivono, tra l’altro, la chiusura di scuole, università e, in alcuni casi, di uffici pubblici e aziende. Tale circostanza ha portato molti studenti universitari e lavoratori che dimorano abitualmente in dette regioni a fare rientro a Roccella presso le loro famiglie.Sul punto è utile distinguere tra soggetti provenienti dalle cosiddette zone rosse in Lombardia e Veneto e soggetti provenienti da altri territori ricadenti nelle regioni interessate da episodi conclamati di coronavirus.Allo stato attuale con il Decreto Presidenza del Consiglio dei Ministri che detta Misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-2019 (Coronavirus) in alcuni comuni delle Regioni Lombardia e Veneto, si è disposto che gli individui che dal 1° febbraio 2020 sono transitati ed hanno sostato nei seguenti comuni:

  •  Regione Lombardia: Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiornao, Somaglia, Terranova dei Passerini
  •  Veneto: Vò

sono obbligati a comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, ai fini dell’adozione, da parte dell’autorità sanitaria competente, di ogni misura necessaria, ivi compresa la permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.Pertanto chiunque si trovi sul territorio del Comune di Roccella e dopo il 1 febbraio 2020 si sia trovato a sostare o transitare nei suddetti comuni ha l’obbligo di comunicarlo al Dipartimento di Microbiologia e Virologia del Grande Ospedale Metropolitano Bianchi Melacrino Morelli – Via Giuseppe Melacrino n.21, 89100 Reggio Calabria Tel. 0965-397111, che è il Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio. Sarà tale Dipartimento a valutare le misure necessarie da attuare. Allo scopo possono essere anche utilizzati i numeri del Ministero della Salute 1500 e della Regione Calabria 0961883346 e 0961883016. E’ bene ricordare che si tratta di un preciso OBBLIGO.Tutti gli altri soggetti provenienti da altri comuni delle regioni Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte alla data attuale non sono soggetti a specifici obblighi derivanti da ordinanze emanate dalla autorità superiori.Tuttavia con nota pubblicata sul relativo sito web istituzionale il 23/02/2020 alle ore 21:56 la Presidente della Regione Calabria ha invitato tutti i cittadini calabresi che in queste ore rientrerannodalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica a comunicare alle autorità sanitarie locali il loro rientro.Al fine di consentire un efficace monitoraggio delle presenze sul territorio comunale di soggetti chedopo il 1 febbraio hanno sostato o sono transitati dalle predette regioni, si invitano:

  • Tutti i soggetti che in queste ore sono rientrati dalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica a:

– o comunicare al Comando Vigili Urbani al numero 0964863324, tramite e-mail all’indirizzo poliziamunicipale@roccella.it o via Whatsapp al numero 3396001978 i seguenti dati:

-Nome e cognome

-Luogo e data di nascita

-Residenza o domicilio abituale di certa reperibilità nel territorio comunale

-Numero telefonico utenza fissa

-Numero telefonico utenza mobile

-Altro numero telefonico di congiunti e/o conviventi (indicare cognome e nome)

-Data di arrivo a Roccella

-Luogo di provenienza

-Indirizzo completo dell’ultimo domicilio prima del rientro

-Mezzo di trasporto usato per il rientro con indicazione della data del viaggio, numero di volo, aeroporto di partenza e aeroporto di arrivo, eventuale bus navetta; ovvero data del viaggio, numero di treno, stazione di partenza e stazione di arrivo, eventuale bus navetta

-Nome del Medico di Assistenza Primaria

– o valutare l’opportunità di attivare misure di quarantena attiva presso il loro domicilio

  • le autorità scolastiche a segnalare agli indirizzi email e ai numeri sopra indicati la presenza di personale docente, studentesco o ausiliario proveniente dalle aree a rischio per le opportune verifiche e approfondimenti;
  • gli operatori economici del settore alberghiero e dell’ospitalità in genere, di segnalare agli indirizzi email e ai numeri sopra indicati la presenza di ospiti provenienti dalle aree a rischio;
  • le locali autorità scolastiche nonché gli organizzatori di eventi, di valutare l’opportunità di tenere od organizzare, presso le strutture di relativa competenza, convegni o qualsiasi altro evento che preveda l’arrivo di partecipanti da aree già definite a rischio.

Ora più che mai c’è bisogno della collaborazione di tutti, di mantenere la calma e di informarsi solo dai canali istituzionali preposti. Ognuno di noi, personalmente, attraverso i propri comportamenti, può così contribuire a farci superare questa emergenza.Il SindacoDott. Vittorio Zito(postato da Ufficio Stampa Comune di Roccella Jonica)L’avviso è scaricabile al seguente link:

/datidb/userfiles/files/avviso corona virus 24 febbraio.pd

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.