LOCRIDE (RC): IMPEGNO PEDAGOGICO INDIRIZZATO AI GIOVANI SULLA SHOAH

237

 Il Liceo classico ” Oliveti” di Locri , l’ Istituto Comprensivo ‘Pascoli-Alvaro’ di Siderno , l’ Istituto Alberghiero ‘Dea Persefone’ ( Locri/Siderno) e l’ Istituto Comprensivo “Rodino’- Brugnano” di Marina di Gioiosa realizzeranno una due giorni, il 7 e l’ 8 Febbraio 2020, di notevole spessore artistico e culturale. Ciò in quanto le scuole della Locride, con il supporto del centro studi Quasimodo Onlus rappresentato dall’ attore Enzo De Liguoro , si sono impegnate per creare un momento pedagogico di fondamentale importanza per la formazione dei giovani sul tema della Shoah. Cosa che è stata possibile grazie anche alla presenza del maestro Pier Paolo Levi, che ha dato il suo prezioso contributo mettendo a disposizione materiali drammaturgici e musicali. Il coordinamento organizzativo è stato perfettamente curato dal Dirigente scolastico Carlo Milidone, dell’ Istituto Alberghiero ‘Dea Persefone’, molto sensibile alla tematica, e dalla possibilità di usufruire dei locali del Cinema Teatro Nuovo di Siderno. Venerdi 7 febbraio i giovani delle scuole superiori di Siderno assisteranno al progetto “Memorie” , a seguire i bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado riscopriranno gli episodi della Shoah attraverso la storia di due sportivi come Lutz Long e Jesse Owens ,seguendo la narrazione delle Olimpiadi del 1936 di Berlino. Il percorso proseguirà sabato mattina a Locri, grazie alla disponibilità dell’ Amministrazione Comunale e alla collaborazione dei docenti del Liceo Oliveti per la cura del percorso didattico , che si concluderà con la visione dello spettacolo c/o la Casa della Cultura. Poi nel comune di Roccella Jonica , con il supporto della Mondadori di Siderno, si terrà un approfondimento nella rilettura ed interpretazione, soprattutto del corpo “ estetico ed etico” (per usare le parole di Ulmann in riferimento alla realtà di Terezin ). Ed ancora i giovani delle Scuole Medie di Marina di Gioiosa/Mammola, accompagnati dal maestro Levi e dalla giovane attrice/scrittrice Alessandra dè Liguoro , metteranno in scena la loro rilettura dei fatti dell’Olocausto, c/o l’ Auditorium di Roccella Jonica . Doveroso un plauso ai docenti e ai genitori che hanno seguito il percorso di approfondimento utile alla conoscenza, approfondimento e divulgazione , in un momento storico particolare in cui i dati Eurispes parlano di un 16 per cento di italiani che negano o disconoscono la Shoah. Importante, dunque, l’impegno di scuola e istituzioni a sostenere un’azione educativa rivolta ai giovani affinchè si continui a coltivare la conoscenza dei fatti storici del passato che hanno portato distruzione , odio e sopraffazione in nome di aberranti ideologie.

Aristide Bava

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.