ARACRI (DE RIGO): SICUREZZA DIPENDENTI FONDAMENTALE. MIDO RINVIATO PER SENSO RESPONSABILITÀ

640

È preoccupato Michele Aracri, amministratore delegato del colosso italiano dell’occhialeria De Rigo Vision, di fronte agli effetti negativi della diffusione del Coronavirus. Chiede interventi urgenti per aiutare il comparto a sopravvivere. Priorità assoluta, la salvaguardia dei dipendenti: “Per noi è difficile, abbiamo reparti di lavoro dove lavorano centinaia di persone, dovremmo raddoppiare, triplicare i nostri spazi, è impossibile! Da lunedì scorso abbiamo attuato delle misure sicurezza all’interno dell’azienda. Sia come azienda sia come associazione dell’ottica, abbiamo anticipato tutte queste misure preventivamente. Già dal momento in cui hanno bloccato la nostra fiera di settore, il Mido, abbiamo messo in atto una serie di misure di prevenzione all’interno della nostra azienda. A Longarone abbiamo 800 dipendenti e tremila dipendenti in tutta Europa. Dobbiamo recuperare l’immagine della nostra azienda e portare buyer internazionali in Italia. Rinviando la fiera abbiamo dato priorità alla sicurezza, ma spostandola al 5-6-7 luglio prossimi, i danni economici saranno enormi perché normalmente, al Mido, presentiamo tutte le collezioni e i grossi investimenti di marketing.” Lo ha dichiarato Michele Aracri, ad del gruppo De Rigo Vision S.p.A., intervistato da Giuseppe Brindisi per Tg4.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.