CORONAVIRUS, C’È UN “CASO MONTEBELLO JONICO”. UN’ORDINANZA METTE IL PAESE IN QUARANTENA

202

La Regione considera la situazione nel centro del Reggino «di particolare gravità». Sono 6 i casi registrati e 17 le persone in isolamento domiciliare. «C’è il rischio di un focolaio»

Sei cittadini contagiati dal Coronavirus, tra i quali il sindaco. Il primo decesso registrato in Calabria. E 17 persone rientrate dalle zone rosse e attualmente in isolamento domiciliare, dato «suscettibile di aumento alla luce delle indagini epidemiologiche in corso e dei possibili contatti diretti dei soggetti contagiato». Nell’emergenza Covid-19, c’è un caso Montebello Jonico, centro del Reggino che richiede cure speciali, vista la concentrazione di potenziali casi a rischio.
Per questo la presidente della giunta regionale Jole Santelli ha emanato un’ordinanza ad hoc, “chiudendo” di fatto la cittadina. Nell’atto, Santelli spiega che «la situazione che vede coinvolti i cittadini del Comune di Montebello Jonico risulta di particolare gravità, tenuto conto del numero del rischio di ulteriore e progressivo incremento, in considerazione delle modalità con cui si è sviluppato il primo contagio – avvenuto in circostanze che potrebbero aver coinvolto un elevato numero di persone – e degli ulteriori contagi, che rischiano di determinare un grave ampliamento dei focolai di infezione».
Inevitabile, per la presidente, applicare misure più stringenti, dal 17 al 31 marzo prossimo. Eccole: «a) divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui ivi presenti;
b) divieto di accesso nel territorio comunale;
c) sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di
pubblica utilità».
Ovviamente «è fatta salva la possibilità di transito in ingresso e in uscita dal territorio comunale da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività relative all’emergenza nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale» ed è «consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza».
L’ordinanza è stata trasmessa al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, al Prefetto Di Reggio Calabria, all’Asp di Reggio Calabria, al sindaco di Montebello Jonico.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.