CORONAVIRUS : IL NO DELLA SANTELLI AI CENTRI COVID NEGLI OSPEDALI SPOKE . LA LOCRIDE TIRA UN SOSPIRO DI SOLLIEVO

289

La presidente della regione Calabria Jole  Santelli, interviene a sostegno dei sindaci della locride prendendo posizione in merito all’ipotesi che l’ospedale di Locri fosse destinato ad essere convertito in centro Covid-19. La Governatrice, nella prima seduta del Consiglio regionale della Calabria, ha ordinato alle Asp calabresi di chiudere i presidi Covid-19, aperti negli ospedali Spoke, destinando i pazienti positivi di coronavirus solo negli ospedali Hub. La Santelli si è poi soffermata sulla situazione nelle strutture calabresi. «Per quanto riguarda la disponibilità dei posti in terapia intensiva a oggi – ha spiegato – continuo a discutere con il ministero della Salute che continua a dire che abbiamo 145 posti in terapia intensiva e io continuo a ripetere che ne abbiamo 105 perché ce li hanno tagliati ,a oggi ne abbiamo recuperato altri, e adesso abbiamo 139 posti di terapia intensiva completi: questo significa che abbiamo recuperato i ventilatori fuori uso, riuscendo ad allestire questi ulteriori posti. Al momento 80 posti letto sono pronti per ricevere i ventilatori, aspettiamo che arrivino. In tempi brevi dobbiamo arrivare almeno a 219 posti in terapia intensiva, il numero completo sarebbe 300; l’esperienza di questa emergenza ci ha insegnato che dobbiamo procedere con gradualità. Per completare il dato, abbiamo 73 posti di pneumologia, 53 in attivazione, e 146 posti in Malattie infettive.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.