CORONAVIRUS: IMPAZZA SUI SOCIAL LO SPOT ‘PROFETICO’ DI KLAUS DAVI IN UNA BARA

327

‘Qui sta per esplodere una bomba sociale’, denunciava già un anno fa

Girato solo pochi mesi fa per sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi enormi che la sanità del Sud corre, ora è tornato prepotentemente alla ribalta. Ancora una volta il massmediologo Klaus Davi, opinionista tra i più quotati ma ora anche amministratore in Calabria, è stato, purtroppo, profetico. Il suo spot girato nel settembre del 2019 sui rischi della malasanità al Sud culmina con un tetro funerale allo stesso consigliere comunale di San Luca e ora impazza sui social. Montato e prodotto dal regista Ambrogio Crespi e chiaramente ispirato ai controversi video della rockstar Marilyn Manson, il mini documentario inizia con un atto di accusa del giornalista al governo (‘il sud sta morendo e non frega nulla a nessuno’) ma anche ai due commissari nominati dal ministro della sanità che ‘si rifiutano di girare la Calabria e pensano che qui ci siano solo mafiosi e potrebbe esplodere una bomba sociale’. Sullo sfondo si vede il nosocomio e un’auto station wagon con una bara aperta. Più volte l’obiettivo inquadra la targa incisa nella bara con la dicitura ‘Ospedale di Locri’. Il massmediologo viene caricato sulla bara per essere trasportato al ‘funerale della sanità al Sud’. Il corto chiude con un claim inequivocabile: “Distruggere la sanità significa annientare un popolo. Uno Stato che consente la morte di una intera regione non è degno di questo nome”. Lo sfondo descrive una Locride suggestiva ma desolata e abbandonata ai suoi destini. Tristemente profetico (video online al link https://www.youtube.com/watch?v=cs2COQCm5jE&t=25s).

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.